Selena Gomez, Cannes 2019
in foto: Selena Gomez, Cannes 2019

Selena Gomez non è più la bambina del Disney Channel: quella piccola star è cresciuta ed è diventata una donna, senza abbandonare i suoi sogni. Difatti grazie al talento e all'impegno oggi è una star internazionale. Alla carriera di attrice ha fatto seguito quella di cantante, che l'ha realmente consegnata al successo globale, con diversi singoli diventati delle hit in tutto il mondo. Nel tempo il suo stile è cambiato e si è evoluto insieme alla sua età, alla sua personalità e alle tendenze. Se all'epoca del suo debutto come qualunque bambina della sua età il suo armadio era fatto principalmente di jeans, sneakers e top colorati, quando ha cominciato a calcare i red carpet non ha rinunciato ai lunghi ed eleganti abiti da sera da vera star, sfoggiando sul palcoscenico dei concerti anche outfit più audaci, spaziando tra scollature profonde e minigonne di pelle. Come qualunque donna anche per lei riguardare certe foto del passato è difficile, stenta a riconoscersi in certi look di cui allora andava fiera e che invece visti con gli occhi di adesso le fanno orrore! Sono passati quasi 20 anni in effetti e tante cose sono cambiate, per questo oggi con maturità e consapevolezza può fare un'analisi attenta e critica degli abiti indossati di cui si vergogna e di quelli che ricorda invece con gioia.

Selena Gomez analizza i look di…Selena Gomez

Selena Gomez è tornata indietro, per Vogue, ai suoi look più iconici, ripercorrendo alcuni degli abiti più significativi della sua carriera: alcuni li ha indossati in occasioni importanti ad altri è legata in modo più personale, ma di altri ancora ha un terribile ricordo! Una volta adulti in effetti riguardare le proprio foto da bambini fa sempre un certo effetto: le mode erano diverse, i tempi pure e comprensibilmente c'era una diversa percezione del proprio corpo e delle tendenze. Per esempio la cantante ripensando alla se stessa che, bambina, prendeva parte a una festa ABC All Star con un discutibile look bianco e nero dice: "È così brutto!".

Selena Gomz, ABC All Star 2007
in foto: Selena Gomz, ABC All Star 2007

Correva l'anno 2007 e per l'occasione aveva scelto una maglietta oversize, jeans attillati e stivali bianchi a spillo: "Pensavo di essere così figa!". Col tempo il suo gusto è cambiato e ha iniziato a valorizzarsi di più. L'esplosione della sua carriera è andata di pari passo con un ingresso più consapevole del mondo della moda, avvicinandosi anche a Maison importanti. Come dimenticare l'abito Versace indossato ai VMA del 2013: "Ricordo che per la prima volta mi sono sentita una donna" ha ammesso. Ma non di tutti gli abiti importanti indossati ha un bel ricordo.

Selena Gomez in Versace, VMA 2013
in foto: Selena Gomez in Versace, VMA 2013

Per esempio, quello di Vera Wang indossato al Met Gala 2015 benché bellissimo non l'ha fatta sentire a proprio agio. Si trattava di un lungo abito bianco con strascico, scollatura profonda sia sul seno che sulla schiena con reggiseno in evidenza. "Fluttuo molto con il mio peso e ricordo che quella notte in particolare non mi sentivo bene con il mio corpo". All'epoca aveva 22 anni ed è rimasta ugualmente sorpresa in modo positivo da un aspetto: "Ho avuto la possibilità di lavorare sul vestito che si adattava realmente al mio corpo". Insomma, in quella fase l'ex bambina prodigio stava diventando una donna e ha sentito il bisogno di cominciare a vestirsi come tale, liberandosi dell'immagine di eterna bambina in cui forse volevano ingabbiarla.

Selena Gomez in Vera Wang, Met Gala 2015
in foto: Selena Gomez in Vera Wang, Met Gala 2015

La cantante ha ricordato con affetto anche alcuni abiti indossati per i suoi videoclip musicali e concerti, in particolare il body impreziosito da cristalli che indossava per il numero di apertura del tour Revival 2016. In quel caso, non ha potuto negare di aver avuto in mente una ben precisa fonte di ispirazione: "Britney Spears di Toxic" ha ammesso. Crescendo Selena Gomez ha capito come coniugare moda, musica e personalità così da sentirsi realmente padrona del proprio corpo quando indossa qualcosa, così da riconoscersi in ciò che sceglie e in modo da raccontare anche qualcosa di sé, senza doversi a tutti i così omologare, ma prediligendo la propria autostima. Lei è reduce da un periodo difficile dal punto di vista personale. Ha combattuto una dura battaglia contro il lupus, malattia cronica che l'ha anche tenuta lontana dalle scene. Quell'esperienza le ha sicuramente dato la certezza di essere in grado d'affrontare qualunque cosa, rimanendo fedele a se stessa.