Sul palco dell'Ariston non sempre i cantanti in gara e gli ospiti appaiono al meglio: make up esagerati o al contrario troppo leggeri, capelli dai look banali o che stonano con il look sembrano essere all'ordine del giorno anche se dietro le quinte ci sono make up artist e hair stylist pronti a prendersi cura di loro. Per il 67 Festival di Sanremo le acconciature delle cantanti in gara e delle ospiti non sono di certo state degne di nota, prese di mira anche dal web.

Caso eclatante quello di Valentina Diouf, ospite della prima serata sanremese, che ha calcato il palco dell'Ariston con un look capelli in stile afro. Non è stata tanto l'acconciatura in sè, quanto il colore: la pallavolista infatti ha tinto la chioma di verde, tanto che sul web si sono scatenati i commenti e le critiche, da chi si è chiesto se fosse una quercia a chi ha commentato aspramente la scelta del colore di capelli in abbinamento all'abito. Lo stile afro sembra essere super gettonato perchè durante la seconda serata viene sfoggiata anche da una cantante in gara a Sanremo Giovani, Marianne Mirage, che sale sul palco con un look semplice e sobrio e una capigliatura da far invidia a Caparezza: peccato però che invece di riccioli definiti si tratti più di un effetto crespo.

Rocío Muñoz Morales sbaglia look: se in veste di valletta era meravigliosa, a fianco del compagno Raoul Bova come ospite non è apparsa al meglio. Il liscio impeccabile sarà anche di tendenza, ma su di lei l'effetto era quasi quello di una parrucca, troppo severo e rigido. Bocciata. Non sono solo le cantanti e ospiti femminili ad avere un look capelli alquanto discutibile, ma anche gli uomini: è il caso per esempio di Fabrizio Moro, che durante la prima serata all'Ariston è apparso sul palco con un look così spettinato da sembrare appena sceso dal letto. Anche Keanu Reeves è stato preso di mira sui social per il suo hair look: i capelli sembravano addirittura sporchi, di certo non la migliore apparizione per l'attore.

Anche Giorgia, la super ospite italiana della seconda serata, non è apparsa al suo meglio: la sua voce è indiscutibile e nell'esibizione ha dato il meglio di sè, lei è sempre meravigliosa e dai suoi esordi ha cambiato notevolmente il suo look, ma questa volta i suoi capelli lasciano davvero a bocca aperta: il tentativo di creare un effetto spettinato non è riuscito a dovere e l'effetto finale è semplicemente quello di una chioma spettinata e disordinata, tanto che su Twitter i commenti non sono stati per niente amorevoli. In molti si sono chiesti perché Giorgia si sia esibita con un hair look del genere: va bene l'effetto naturale, ma in questo caso si sfiora il trasandato, specialmente se al look viene abbinato un make up talmente minimal da far apparire la cantante più vecchia.

Chiara Galiazzo è apparsa in splendida forma e trasformata dopo X Factor, ma il suo hair look è stato una vera caduta di stile: troppo piatto e il finish wet è apparso troppo azzardato, a tal punto che i suoi capelli sembravano grassi e non puliti. Un errore che sul palco dell'Ariston non dovrebbe capitare: il rischio nel creare l'effetto bagnato è proprio quello di esagerare e di rovinare il look. Anche nel suo caso il popolo twitter non è stato molto clemente, criticando aspramente il suo look.

Anche le ultime apparizioni della seconda serata non sono state felici dal punto di vista dei capelli: Sveva Alviti, l'attrice che interpreterà il ruolo di Dalida è stata ospite per la prima volta sul palco dell'Ariston, ma anche nel suo caso gli hair stylist dietro le quinte di Sanremo non hanno fatto del loro meglio. La piega, che in origine probabilmente era mossa e sinuosa, è apparsa piatta e senza vitalità, come se l'attrice fosse stata vittima di una pioggia improvvisa. Per non parlare poi della frangia liscissima, piatta e troppo sfilata.