Il Royal Wedding, il matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle, è in assoluto l'evento dell'anno, tanto che a giorni di distanza dalla cerimonia celebrata nella St George Chapel del castello di Windsor si continua a parlare degli sposi, degli invitati e dei loro look. Protagonisti indiscussi della giornata non sono stati solo i neoconiugi ma anche gli altri rappresentanti della Royal Family, in particolare i principini George e Charlotte che hanno rivestito i panni di paggetto e damigella d'onore. Il primogenito di William e Kate, in particolare, è apparso per la prima volta in  pubblico in una versione "insolita": ha lasciato a casa i bermuda che sfoggia sempre, anche in inverno, e ha indossato dei pantaloni lunghi.

Il principe George dice addio ai bermuda al Royal Wedding

Siamo sempre stati abituati a vedere il piccolo George in bermuda e cardigan come richiede la tradizione della famiglia reale ma in occasione del Royal Wedding le cose sono cambiate. Il principino ha lasciato a casa i pantaloncini corti e ha indossato un completo simile alla divisa militare del papà, sfoggiato anche da tutti gli altri paggetti che hanno accompagnato la sposa all'altare. Si tratta di una svolta "storica", visto che in quasi 5 anni per il piccolo erano stati scelti sempre gli stessi look, scelta fortemente voluta dalla mamma Kate per evitare di trasformarlo in un'icona di stile fin dall'infanzia. Per lo zio Harry, però, è stata fatta un'eccezione. Certo, George non ha rinunciato al solito broncio, simbolo del fatto che probabilmente non era troppo entusiasta del suo completo, ma non si può dire che non fosse adorabile. Quand'è che potrà finalmente indossare i pantaloni lunghi di nuovo? Tra circa tre anni. Secondo un'antica tradizione aristocratica, infatti, i bambini dal "sangue blu" devono portare i bermuda, un simbolo del loro status sociale, fino al raggiungimento dell'ottavo anno di vita.