La regina Elisabetta II ha passato gli ultimi mesi rinchiusa a Windsor a causa dell'emergenza Coronavirus e ancora oggi, nonostante la Gran Bretagna stia lentamente ripartendo, non si sa quand'è che tornerà ad apparire in pubblico. Vista l'età avanzata, è stata considerata un soggetto a rischio ed è per questo che, prima ancora del lockdown, è stato attuato un preciso piano "di salvataggio" nei suoi confronti. Lo scorso 21 aprile ha festeggiato i 94 anni in quarantena e, al di là delle videochat di famiglia, si è dovuta "accontentare" della sola compagnia del marito Filippo e dei pochi assistenti a palazzo. Quest'anno ha dovuto rinunciare ai Garden Party, alle corse dei cavalli di Ascot e anche al tradizionale Trooping The Colour, la tradizionale parata organizzata a giugno nei giardini di Buckingham Palace per celebrare il compleanno in gran stile.

Secondo le ultime indiscrezioni, però, c'è una piccola novità: i preparativi per i festeggiamenti sono ripartiti, anche se in una versione "in miniatura". La parata militare non si svolgerà nella Horse Guards Parade a Londra ma nel Quadrangle del castello di Windsor, sarà trasmessa sabato 13 giugno a partire dalle 11 (ora locale) in diretta dalla BBC e ci saranno pochissimi spettatori in carne e ossa all'interno del maniero. Ad anticipare l'inizio dell'evento, una serie di colpi di cannone da Hide Park, Windsor Great Park e dalla Torre di Londra, in seguito ai quali sfilerà un contingente ridotto delle Welsh Guards. Pochi giorni prima del Trooping The Colour in versione mini verrà celebrato anche il compleanno del principe Filippo, compirà 99 anni e verrà raggiunto dal figlio minore Edoardo con la sua famiglia. Insomma, a quanto pare anche la regina sta lentamente ripartendo con la sua normale routine: si mostrerà al balcone del castello di Windsor il prossimo 13 giugno?