Lo shampoo è uno dei prodotti più utilizzati per l’igiene personale. C’è chi rifiuta di utilizzare quelli che si vendono nei supermercati e che preferisce usare prodotti naturali come il bicarbonato e chi invece non riuscirebbe mai a fare a meno del suo shampoo preferito. Siete sicuri di sapere tutto su questo prodotto? Perché fa tanta schiuma e quante volte lo si può utilizzare in una settimana. Scopriamo tutto quello che non abbiamo mai saputo sullo shampoo.

1. Si usava per lavare i piatti – Il primo shampoo è stato il Slidall's Soap, detto anche "The soap for all use". Veniva utilizzato in bagno per curare l’igiene personale, ma anche in cucina per lavare i piatti e per il bucato. Insomma, con questo prodotto si poteva fare davvero tutto, anche lavarsi i denti.

2. Perché produce tanta schiuma? – Il cuoio capelluto è impermeabile e per assicurarsi che la pulizia sia completa lo shampoo deve produrre così tanta schiuma.

3. Quante volte è consigliabile fare lo shampoo? – Lo shampoo si dovrebbe fare 2 o 3 volte a settimana, ma non di più. Il cuoi capelluto si rovinerebbe e si avrebbero degli effetti indesiderati sui propri capelli.

4. Quale molecola pulisce il capello? – I capelli riescono a diventare puliti con uno shampoo grazie all'azione dei tensioattivi, delle molecole che abbassano la tensione superficiale tra olio e acqua. Rendono il sebo degradabile in acqua e quindi lavabile.

5. No poo – Il movimento no poo si sta diffondendo sempre di più. Sono molte le persone che si rifiutano di utilizzare i prodotti chimici in commercio per lavare i capelli e che preferiscono invece utilizzare dei rimedi naturali come il bicarbonato. Il risultato sarà incredibile sia per i propri capelli che per l’impatto ambientale.
6. Lo shampoo contiene silicone – Lo shampoo contiene silicone sotto forma di polimeri ed è proprio grazie a questo composto che i capelli riescono ad aumentare la loro lucentezza.

7. Si può fare lo shampoo senza acqua? – Esiste lo shampoo a secco ed è un’alternativa valida per coloro che non hanno il tempo per lavare i capelli e metterli in piega. I capelli tornano puliti in poche mosse e il procedimento non necessita dell’acqua.

8. Shampoo-robot – E’ stato ideato dai giapponesi ed è un robot che analizza il cuoio capelluto, individuando quale deve essere la quantità corretta di shampoo da applicare. Ha 8 dita e lava i capelli proprio come se fosse un parrucchiere.

9. Ogni paese ha il suo shampoo – Quando ci si fa lo shampoo in vacanza all’estero, i risultati sono sempre differenti rispetto a quando si è a casa. Il motivo? Ogni paese ha un’acqua diversa, che darà effetti differenti sulla propria acconciatura.
10. Kanye Effect – E’ il fenomeno inspiegabile che sarà sicuramente capitato a tutti. Avviene quando si prende una noce di shampoo e a volte esce fluida e corposa, mentre altre volte risale subito, seguita da un suono sordo.