16 Agosto 2021
07:00

Pancia piatta in menopausa: i consigli e il regime alimentare della nutrizionista

Quando arriva la menopausa il corpo cambia. Ed è assolutamente normale che il girovita diventi più abbondante, pur mantenendo lo stesso stile di vita e la stessa alimentazione. Perché e come evitarlo lo abbiamo chiesto alla nutrizionista Rosa Lenoci, che ha stilato per Fanpage.it anche una giornata alimentare tipo di una donna in menopausa.
Intervista a Dott.ssa Rosa Lenoci
Biologa e nutrizionista
A cura di Francesca Parlato

Quando arriva la menopausa i cambiamenti sono tanti. Dal punto di vista ormonale, emotivo, psicologico e fisico. Quello che è molto spesso mal sopportato dalle donne è l'aumento del girovita. Anche le donne più in forma e attente alla linea possono all'improvviso, pur senza modificare alimentazione o stile di vita, trovarsi i fianchi più morbidi, una pancia più abbondante. "Questo succede perché quando arriva la menopausa cambia l'assetto ormonale. Calano gli estrogeni e ci avviciniamo di più alla produzione ormonale maschile, non essendo più attive le ovaie. E anche il fisico si avvicina alla struttura androgena tipica degli uomini con un aumento del grasso viscerale nella zona della pancia, mentre durante l'età fertile il tessuto adiposo di solito si deposita nella zona gluteo femorale" ha spiegato a Fanpage.it la biologa e nutrizionista Rosa Lenoci. Ma per chi non vuole rinunciare ad avere una pancia piatta anche superati i 50 esistono alcuni accorgimenti da mettere in atto nella propria dieta per assicurarsi il fisico che si desidera.

Pancia piatta in menopausa

Il primo elemento a cui bisogna fare attenzione è l'indice glicemico di quello che mettiamo in tavola. "Bisogna scegliere degli alimenti che abbiano un basso indice glicemico perché quest'ultimo stimola la produzione di insulina e di grasso viscerale. Dobbiamo prediligere alimenti integrali e cibi non processati, come cereali e legumi che costituiscono anche un'importante fonte di  fibre". Anche le verdure sono un alleato perfetto per le donne in menopausa. "In tavola non deve mai mancare una porzione di verdure. La pasta, ad esempio, deve essere sempre condita con delle verdure (o anche con dei legumi=, se mangiata semplice, in bianco fa aumentare l'indice glicemico". Attenzione invece alla frutta, che è da limitare nella dieta di una donna in menopausa, ma non da escludere. "È sì un'importante fonte di fibre, sali minerali e vitamine (essenziali anche per l'antiaging) ma non dobbiamo esagerare, perché la frutta non solo può fermentare provocando gonfiore, ma se mangiata dopo i pasti alzare l'indice glicemico".

Cosa evitare a tavola

Anche lo zucchero è un nemico della pancia piatta. "Dobbiamo stare ben attente a dosare quello che mettiamo nel caffè, nel tè, nei dolci e evitare tutti gli alimenti lavorati che lo contengono in quantità generose" spiega Lenoci. E poi, al di là della pancia, è consigliabile ridurre carne rossa, formaggi e grassi saturi. "Quando arriva la menopausa è importante introdurre una serie di elementi protettivi e evitare alimenti che possano aumentare il rischio di andare incontro a patologie cardiovascolari e di aumentare lo stato infiammatorio. Consigliatissimo è invece il pesce per l'apporto di omega 3″. Dolci e alcolici sono da evitare, ma c'è un margine di flessibilità. "Non bisogna esagerare, ma ogni tanto una fetta di dolce o un bicchiere di vino rosso, che ci mettono anche di buon umore, possiamo assolutamente concedercelo".

La dieta per la pancia piatta

La nutrizionista Rosa Lenoci ha stilato per Fanpage.it un menu da poter seguire una volta entrate in menopausa per chi vuole tenere sotto controllo pancetta e chili di troppo.

Colazione

"Se non ci sono intolleranze si può prendere un bicchiere di latte delattosato, oppure una bevanda vegetale all'avena oppure alle mandorle. Possiamo accompagnarlo con una fetta di pane di segale (che costituisce una buona fibra) con un velo di marmellata o un cucchiaino di olio".

Spuntino

"A metà mattina possiamo mangiare della frutta secca (10 mandorle o 5-6 noci o nocciole, l'importante è che la frutta secca non sia salata altrimenti potremmo peggiorare la nostra ritenzione idrica) oppure uno yogurt"

Pranzo

"Per pranzo scegliamo i carboidrati, pasta integrale o riso, condito con verdure o legumi e olio evo".

Spuntino del pomeriggio

"Mangiamo una porzione di frutta, se possibile non sbucciata, visto che la buccia contiene al suo interno moltissime fibre e vitamine. Possiamo scegliere in questo periodo una pesca, un'albicocca o una prugna"

Cena

"Scegliamo delle proteine buone. Cuciniamo un pesce al forno, senza aggiungere grassi, l'olio se possibile mettiamolo a crudo, e accompagniamolo con una porzione di verdure".

Prima di andare a letto

"Prima di andare a dormire possiamo bere un bicchiere di latte scremato per conciliare il sonno, spesso disturbato, delle donne in menopausa"

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
La dieta per la pancia piatta: 5 consigli della nutrizionista per sgonfiarsi
La dieta per la pancia piatta: 5 consigli della nutrizionista per sgonfiarsi
I 5 consigli della nutrizionista per avere la pancia piatta
I 5 consigli della nutrizionista per avere la pancia piatta
104.646 di Donna Fanpage
La dieta in menopausa: i consigli alimentari della nutrizionista per le donne over 50
La dieta in menopausa: i consigli alimentari della nutrizionista per le donne over 50
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni