Kylie Jenner è un'indiscussa icona di stile e, quando si parla di moda, non ha rivali, tanto da essere capace di lanciare tendenze con un unico scatto postato sui social. Da sempre ha una passione sfrenata per il lusso e non esita a mettere in mostra le sue splendide collezioni di abiti e accessori griffati, dalle borse da migliaia di euro all'armadio dedicato esclusivamente alle scarpe. Come molte star del suo calibro, va matta per le Birkin bag di Hermès, ormai considerate remunerative come degli investimenti in borsa: tutte quelle che possiede sono pezzi esclusivi e costosissimi. Non sorprende, dunque, che abbia fatto di tutto per accaparrarsi i primi Birkenstock, ovvero i sandali nati dalla "fusione" delle Birkenstock e delle Birkin "distrutte".

Perché i Birkenstock valgono una fortuna

Chi non ha sentito parlare dei Birkenstocks? Sono i sandali firmati dall'azienda MSCHF che, dopo aver prodottole sneakers con l'acqua santa nella suola, ora ha lanciato una nuova provocazione: ha reso i sandali tedeschi con la suola di gomma dei prodotti di lusso. In che modo? Li ha decorati con la pelle delle Birkin bag. Le calzature non sono nate, dunque, da una collaborazione ufficiale tra Hermès e Birkenstock, basti pensare al fatto che nessuno dei due marchi ha approvato il progetto. L'idea di "distruggere" le iconiche borse vuole essere una vera e propria provocazione artistica, nonché una mossa commerciale. I sandali, infatti, sono disponibili solo su richiesta e vantano dei prezzi da capogiro, anche se la cifra precisa varia a seconda della Birkin che viene utilizzata per personalizzarli.

Kylie Jenner è tra le prime a indossare i sandali di lusso

Kylie Jenner poteva mai resistere a una mania tanto lussuosa? Assolutamente no e nel giro di qualche giorno ha stretto tra le sue mani i nuovi Birkenstocks. Ha scelto un modello in pelle di coccodrillo nera ma, nonostante la loro "sobrietà", il prezzo fa impallidire. La Birkin bag "distrutta" per realizzarle è una delle più costose al mondo, cosa che avrebbe fatto lievitare il valore degli iconici sandali, che si aggirerebbe tra i 34.000 e i 76.000 dollari (ovvero tra i 28.000 e i 63.000 euro). La sorellina di Kim Kardashian non ha potuto fare a meno di immortalare le calzature per uno scatto social, nel quale ha taggato e ringraziato il brand MSCHF. Non si esclude, dunque, che si tratti di un regalo e che Kylie non abbia sborsato neppure un euro. L'unica cosa certa, però, è che a partire da questo momento ha un nuovo pezzo davvero super esclusivo nella sua collezione.