La parola più ricorrente sotto le foto di Kendall Jenner è: perfetta. La supermodella statunitense ha condiviso sui social video e scatti del suo ultimo servizio fotografico e i fan l'hanno inondata di commenti e complimenti. Ma ciò che emerge è anche una sorta di sentimento di "inferiorità" che alcune ragazze palesano, nel vedere il corpo della 25enne. Confrontandolo col proprio, molte non si sentono adeguate, soffrono di quel paragone perché perché ambiscono a quella perfezione fisica che guardandosi allo specchio non vedono. Ma attenzione, perché non è tutto oro quello che luccica: anche se si tratta di una delle donne più belle e più in vista nel settore moda come Kendall Jenner.

Kendall Jenner dal suo account Instagram, sul set del suo ultimo servizio fotografico
in foto: Kendall Jenner dal suo account Instagram, sul set del suo ultimo servizio fotografico

Nessuno è perfetto

Si parla tanto di accettazione e body positive, ma la corsa alla perfezione è un'ossessione che ancora trova forza sui social. Sarà per la stragrande maggioranza di un certo tipo di foto a cui siamo stati abituati per anni, ancora ci fa strano che qualcuna (magari proprio una modella) possa invece decidere di esibire i normalissimi rotolini o ammettere candidamente di essere ingrassata, piuttosto che portare avanti la famigerata idea di perfezione. Gesti come questi servono a normalizzare qualcosa che sui social a lungo è stato demonizzato come inaccettabile: i difetti, le imperfezioni. Persi nell'omologazione, tra visi lisci, seni enormi, sederi gonfi e pance piatte abbiamo dimenticato che la realtà è un'altra: è fatta di fisicità diverse e variegate, ciascuna con proprie unicità, ciascuna meritevole di considerazione e rispetto. E anche se Kendall Jenner in foto sembra una dea venuta da un altro pianeta, non si può dimenticare che si tratta pur sempre di foto realizzate da professionisti attenti a ogni aspetto: luci, make up, acconciatura, posizione.

Kendall Jenner dal suo profilo Instagram
in foto: Kendall Jenner dal suo profilo Instagram

La perfezione non è la chiave per la felicità

"Sono una ragazza estremamente fortunata. Apprezzo tutto quello che ho. Ma voglio che tu sappia che anche io ho brutte giornate e so come ti senti!" ha risposto Kendall Jenner a un'utente. Una ragazza si era lamentata dicendo che essere perfetta come il suo idolo le avrebbe risolto tutti i problemi della vita. Per questo la modella le ha scritto: "Sei bella così come sei! Non sono sempre così perfetta come potrebbe sembrare". Ormai l'ottica comune è che un aspetto fisico diverso e più conforme a certi standard sia la chiave per il successo, per la ricchezza, per la felicità. Accettarsi per come si è e accettare i cambiamenti del proprio corpo può essere difficile quando si è circondati da così tanta omologazione da cui ci si sente esclusi, soprattutto se si è persone fragili. Ma tutto l'impegno che impieghiamo ogni giorno nel metterci a paragone con modelle e influencer, dovremmo forse impiegarlo a guardarci allo specchio con più amore.