Dopo l'arrivo di Nicola Formichetti nella grande famiglia Diesel, il patron del marchio Renzo Rosso aveva annunciato grandi cambiamenti e l'inizio del progetto #DIESELREBOOT. Formichetti, stylist e designer visionario, ha fatto il suo debutto in Diesel con una collezione celebrativa, un "tributo in denim" allo storico marchio italiano. Oltre a supportare nuovi artisti e designer emergenti con una serie di iniziative, tra cui la trasformazione di Galeries Lafayette in uno spazio espositivo in cui promuovere l'arte dei talenti, Formichetti per #DIESELREBOOT ha pensato ad una campagna pubblicitaria di grande impatto in cui viene celebrata la diversità e l'originalità. Protagonisti delle immagini che compongono l'adv una serie di outsider, modelli tatuati, artisti di strada, writer e così via. "Volevo trovare persone – ha dichiarato Formichetti – che riflettono la diversità della comunità creativa di oggi e non solo il tipico modello. Volevo che la campagna mostrasse una varietà di personaggi, persone che sono belle e a loro modo in senso unico”.

Da pochi giorni è uscita un nuovo "episodio" della campagna in cui si celebra la diversità: per la prima volta un marchio di moda sceglie come testimonial una donna sulla sedia a rotelle. Lei si chiama Jillian Mercado, ha 26 anni, vive a New York e soffre di distrofia muscolare. Nelle immagini di lancio Jillian posa accanto all'artista James Astronaut, entrambi indossano capi in denim di Diesel e la ragazza sfoggia capelli platino e rossetto rosso fuoco. Formichetti ha deciso di mostrare e rendere evidente l'handicap di Julian fotografandola sulla sua sedia a rotelle elettrica.

Secondo Formichetti non è necessario avere dei requisiti fisici prestabiliti per poter rappresentare un marchio, il simbolo della modella perfetta sembra ormai tramontato per lasciare il passo ad un'immagine più reale e veritiera. Il designer ha mostrato in anteprima lo scatto con Jillian Mercado su Instagram, accompagnando la foto con la frase: "Una delle mie immagini preferite". La campagna scattata da Inez van Lamsweerde e Vinoodh Matadin uscirà a marzo in tutto il mondo.