Il taglio di capelli più trendy per il 2016 arriva dagli States: si chiama blunt cut ed è un taglio corposo e pieno che riporta in voga le linee nette. Se l'anno scorso il must era il taglio scalato e sfilato tipico degli anni'70 per il 2016 si ritorna alle lunghezze precise e geometriche.

È arrivato il momento di darci un taglio, e questa volta la spuntatina sarà evidente soprattutto per quelle donne che amavano i giochi di lunghezze. Il taglio del momento infatti è estremamente preciso e regolare e le lunghezze più in voga sono due: la prima, amatissima dalle star, è quella del bob, mentre per chi non se la sente di scegliere un taglio troppo corto c'è l'alternativa "medium", che vede i capelli sfiorare le spalle. Essendo un taglio di precisione richiede un'accurata manutenzione: dal momento che le lunghezze dovranno essere sempre pari non è il look ideale per chi va dal parrucchiere solamente con il cambio di stagione.

Il blunt cut è estremamente versatile e si può portare in diversi modi: se vuoi enfatizzare le linee del taglio puoi creare una piega perfettamente liscia, aiutandoti con una piastra lisciante. Se invece preferisci un look sbarazzino e casual puoi creare uno spettinato: asciuga i capelli a testa in giù dopo aver applicato una mousse volumizzante, per ottenere più corposità alla radice, poi stropiccia le lunghezze con le dita. Se vuoi un effetto più delicato invece, puoi realizzare delle morbide onde con un ferro arricciante, passando poi le dita tra i boccoli per aprirli e renderli meno definiti. Il blunt cut è ideale soprattutto per chi ha i capelli fini e sottili e vuole dare un tocco glamour al look. Nonostante il taglio netto possa essere adattato ad ogni tipo di lunghezza, gli hair stylist consigliano di non superare l'altezza del seno, arrivando così a ottenere una media lunghezza.