Il Coronavirus è arrivato anche in Gran Bretagna e, nonostante non siano state prese ancora delle misure restrittive per ridurre il rischio contagio, la Royal Family ha messo in atto diverse precauzioni per difendersi, visto che giorno dopo giorno aumenta sempre di più il numero dei malati. Sono stati annullati tutti gli eventi in programma nel mese di marzo, la regina Elisabetta II si è messa in isolamento volontario insieme al marito Filippo, entrambi ultranovantenni, e la stessa sorte potrebbe toccare a Carlo e Camilla che hanno superato i 70 anni. Quello che in molti si chiedono a questo punto è: chi prenderà il posto della sovrana in questa situazione di emergenza? Se il principe Carlo, primo nella linea di successione al trono, dovesse decidere di seguire l'esempio della mamma, mettendosi in totale quarantena, a rappresentare fisicamente la monarchia sarebbe il più giovane William, affiancato dalla moglie Kate Middleton.

Diventando temporaneamente re, i ruoli all'interno della famiglia cambierebbero in modo drastico. La principessa Beatrice, che sta pensando di celebrare il suo matrimonio in forma privata, verrebbe nominata consigliera di stato, ma la cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato è che ci sarebbe stata la possibilità di un ritorno di Harry in Inghilterra. Se la Duchessa di Cambridge dovesse restare incinta in questi mesi, infatti, verrebbe meno al suo ruolo di assistente del principe. A quel punto rientrerebbe in scena il marito di Meghan Markle, chiamato a Londra d'urgenza per fornire assistenza al fratello, anche se a partire dal 31 marzo il suo divorzio dai Windsor diventerà ufficiale. Il motivo di un tale cambiamento? I primi nella linea di successione al trono dopo William sono i suoi figli George, Charlotte e Louis, che però sono ancora solo dei bambini che non possono ricoprire un ruolo di tale importanza. Il Coronavirus cambierà le sorti della monarchia inglese?