A Buckingham Palace, in questi giorni, si starebbe lavorando a un piano di emergenza per proteggere la regina Elisabetta dalla minaccia del Coronavirus. In Inghilterra al momento i casi non superano le mille unità, ma qualora i numeri salissero e la situazione diventasse simile a quella italiana, bisognerebbe prendere precauzioni per la famiglia reale. A preoccupare è l'età di Sua Maestà, che a breve compirà 94 anni. Per questo motivo collaboratori e staff stanno monitorando la situazione e potrebbero decidere presto di allontanarla da Londra.

Il piano per portare in salvo la regina Elisabetta

Il piano che potrebbe essere messo in atto prevederebbe il trasferimento di Sua Maestà in una delle residenze di famiglia, come Balmoral, dove è solita trascorrere le vacanze nel periodo estivo, o Sandringham House, dove la famiglia reale passa il Natale e dove il principe Filippo, 99 anni, già si trova da alcuni mesi. In questo caso, per rispettare le norme imposte, la regina vivrebbe in una sorta di autoisolamento, circondata da un numero esiguo di collaboratori. Le stesse precauzioni potrebbero essere adoperate anche per gli eredi al trono, il principe Carlo e il principe William, con le loro famiglie.

Tutte le misure prese dai royals

Misure meno drastiche ma comunque preventive sono state già prese a Palazzo. La regina Elisabetta, ad esempio, ha iniziato a indossare i guanti anche in casa e durante le udienze. Per alcuni eventi, come i Queen's garden parties, si sta decidendo cosa fare, mentre altri sono stati già rimandati, come il viaggio tra Bosnia, Giordania e Cipro che avrebbe impegnato per dieci giorni Carlo e Camilla. Potrebbe essere spostato persino il matrimonio tra la principessa Beatrice di York e l'imprenditore Edoardo Mapelli Mozzi, in calendario per il 29 maggio. Tra le più irrequiete per la situazione c'è anche Anna di Inghilterra, presidentessa della British Olympic Asociation, che potrebbe veder sfumare il viaggio per Tokyo, in occasione delle Olimpiadi. Bisognerà attendere i prossimi giorni per sapere se effettivamente i corridoi di Buckingham Palace si svuoteranno in attesa che la situazione migliori.