C'erano una volta tanga striminziti e perizoma minuscoli: e qualcuno ricorderà (con un certo comprensibile moto di disgusto) quando addirittura era di moda metterli in mostra, facendoli intravedere dai jeans a vita bassissima. Di orrori se ne sono visti tanti in passato, perché tra tutte le tendenze possibili, forse questa degli slip a vista oggettivamente non era proprio il massimo. Fatto sta, che negli ultimi anni si è consolidata sempre più l'equazione: "slip sexy=slip minuscolo". Meno stoffa c'è meglio è insomma, anche a costo di sopportare pizzo pungente e cuciture fastidiose. I brand e le passerelle ci hanno mostrato modelle dai glutei sodi e dalle lunghe gambe affusolate, seducenti nel loro intimo ridottissimo, proposto come studiato appositamente per conquistare. Perché dai, non pretenderai mica di attirare l'attenzione di un uomo indossando i mutandoni della nonna, l'anti-sesso per definizione? E invece quello che le più inamovibili sostenitrici del V-String pensavano non sarebbe mai successo, è accaduto: oggi è proprio il mutandone della donna ad andare per la maggiore, proposto dai principali marchi di lingerie, amatissimo dalle donne e attenzione: apprezzato anche dagli uomini.

Comodo e sexy: w il mutandone della nonna

Bridgerton è la serie tv del momento: tutte pazze per il duca certo, ma anche per tutto quell'apparato di stile ottocentesco che si sta cercando di copiare. Ecco dunque il ritorno dei cerchietti, dei choker, della frangia XS. Ma che dire della biancheria regency? Tra camiciole, bustini, corpetti, calze e mutandoni l'immaginazione all'epoca doveva essere davvero sviluppata, visto che ogni centimetro di pelle era ricoperto da strati e strati di stoffa. Ma ultimamente, dopo anni e anni di egemonia di lingerie dalle dimensioni ridottissime, in cui chiedere una culotte in negozio ti faceva sentire quasi in colpa, il mutandone è stato nuovamente sdoganato. Quello che le fan di questo indumento avevano sempre sostenuto è ora di dominio pubblico: è comodo, è modellante e minimizza quelle imperfezioni con cui spesso si litiga guardandosi allo specchio. Se da un lato fa sentire a proprio agio le donne, è però anche vero che è apprezzato pure dagli uomini.

Slip minuscolo=slip sexy? Non più

La sgambatura si è aperta, dal pizzo si è passati al cotone, dalle trasparenze al tessuto modellante, i glutei sono stati coperti e la vita si è alzata: persino Victoria's Secret che ha sempre puntato sull'intimo audace si è convertito a quello che fino a un po' di tempo fa era solo l'orribile "mutanda della nonna". La dicitura non proprio esaltante faceva pensare a qualcosa di cui non andare fiere, eppure ben prima che la moda cominciasse a prenderla in considerazione grazia a Beyoncé, Rihanna e Kim Kardashian (che ne sono fan dichiarate) la lezione ce l'aveva già fornita Bridget Jones. Al momento decisivo della scelta dell'intimo da indossare per il fatidico appuntamento dice: "Le chance di arrivare al momento cruciale aumentano notevolmente mettendo i mutandoni pancia piatta utilizzati dalle vecchiette di tutto il mondo". E in effetti si rivela una scelta vincente: "Sono decisamente enormi, mi eccitano molto!". A vincere non è tanto la comodità a prescindere o la sensualità a tutti i costi, quanto la confidenza col proprio corpo e sentirsi in armonia con ciò che si indossa, che debba vederlo qualcun altro o meno. Siamo belle quando siamo autentiche, mutandone della nonna compreso.