La Milano Fashion Week è partita da due giorni e sono moltissime le Maison che hanno presentato le loro collezioni per l'Autunno/Inverno 2019-20. Oggi è stato il turno di Fendi che, a poche ore dalla morte del suo storico stilista Karl Lagerfeld, è tornata in passerella, rendendo omaggio a quello che è stato definito "l'imperatore della moda". Sul catwalk è stata infatti proposta l'ultima linea disegnata dal kaiser.

Fendi, il tributo a Karl Lagerfeld in passerella

Karl Lagerfeld è morto il 19 febbraio, il giorno in cui è partita la Milano Fashion Week, sconvolgendo il mondo della moda. A sentirne la mancanza è soprattutto la Maison con cui il kaiser collaborava da oltre 50 anni, Fendi, tornata in passerella proprio oggi dopo la scomparsa del leggendario stilista. Come preannunciato sui social, dove a poche ore dall'inizio dello show era comparso un post in cui compariva l'iconica F di Fendi con un cuore, lo show è stato un tributo all'imperatore della moda. Su un maxischermo montato dietro il catwalk è stata riprodotta la firma di Karl con sopra la scritta "Love" e le modelle hanno indossato quasi tutte delle camicie con il colletto alto come quello che ha reso lo stile di Lagerfeld leggendario, muovendosi con in sottofondo la voce di Ornella Vanoni che canta "Sono triste".  Come se non bastasse, la sfilata si è chiusa sulle note di "Heroes" di Davi Bowie con Gigi Hadid, una delle top del momento a cui il kaiser era maggiormente legato. Era stata proprio lei tra le prime a condividere un messaggio di cordoglio non appena aveva appreso la notizia della morte, affermando con dolcezza: "Non ci sarà mai un altro Karl Lagerfeld".

Insomma, Fendi non poteva non rendere omaggio all'uomo che ha rivoluzionato la griffe con il suo spirito creativo e visionario e ha pensato bene di aggiungere un tocco commovente e nostalgico allo show super glamour. Non appena le modelle hanno abbandonato il catwalk, è stato proiettato un filmato che aveva come protagonista lo stilista che rivelava alcuni dettagli sul suo primo giorno all'interno della nota casa di moda italiana. Nonostante fossero passati 54 anni, Lagerfeld ricordava ancora cosa indossava quel giorno: aveva un cappello a falda larga Cerruti che copriva in parte i capelli lunghi, un completo elegante in tweed, la cravatta, gli occhiali da sole scuri, degli stivali e una borsa che aveva acquistato a Milano. Il pubblico non ha potuto fare a meno di alzarsi in piedi e dedicargli una standing ovation, a dimostrazione del fatto che il suo genio non verrà dimenticato.

L'ultima collezione Fendi di Karl Lagerfeld

Quella presentata alla Milano Fashion Week dalla Maison Fendi per l'Autunno/Inverno 2019-20 è l'ultima collezione firmata da Karl Lagerfeld prima della sua scomparsa, avvenuta due giorni fa. Inconsapevolmente, si tratta dunque di una sorta di testamento dello stilista, che è stato capace di mostrare tutto il suo amore e la sua devozione verso il mondo della moda. Stampe originali, capi in organza e raso, gonne a pieghe, cappotti oversize dal taglio maschile, maxi fiocchi portati come papillon o come cinture, sono solo alcuni dei dettagli dell'esclusiva linea. Una delle più grandi novità? Il lettering del logo, nel quale le due F che si fondono sono leggermente diverse da quelle tradizionali, disegnate proprio da Karl nel 1981. Con questa piccola rivoluzione Fendi ha dunque detto addio per sempre allo storico stilista, dando il via a una nuova epoca.