Nascere in una famiglia reale comporta non pochi doveri. Lo dimostrano alla perfezione Kate Middleton e William: quest'ultimo è da sempre consapevole del ruolo che gli spetterà un giorno e tutta la sua vita è stata improntata al rispetto dell'etichetta, dedicandosi agli impegni pubblici e alla difesa della Corona, preparandosi per quando un giorno sarà re. Non tutti hanno questa propensione, come si può notare dalla vicenda che ha visto protagonisti Meghan Markle e Harry. Quest'ultimo, a differenza del fratello, ha avvertito con costrizione l'ambiente reale e con sua moglie ha deciso di prendere un'altra strada. La coppia è volata negli States e ha preso le distanze da Buckingham Palace: presto dovranno confermare definitivamente la loro volontà di non stare a Londra, espressa un anno fa con la Megxit. Sulla stessa strada sembra si sia messa in un certo senso anche la principessa Eugenie. Il 9 febbraio ha dato alla luce il suo primogenito, undicesimo in linea di successione: per volontà della neo mamma non avrà alcun titolo reale.

Un royal baby senza nome

Eugenie di York e suo marito Jack Brooksbank hanno avuto il loro primo figlio. Come qualsiasi cosa inerente la famiglia reale e i suoi membri, anche una nuova nascita è qualcosa che chiama direttamente in causa la regina. Elisabetta, infatti, pare abbia l'ultima parola sul nome da dare. Per questo motivo non è ancora stato rivelato il nome del neonato: non solo il protocollo impone che non possa essere comunicato pubblicamente dai genitori dopo il parto. Impone anche che ci debba essere l'autorizzazione della regina, una sorta di approvazione sul nome.

…e senza titolo reale

Forse Queen Elisabeth non ha accolto proprio bene la notizia. Sua nipote Eugenie, infatti, ha deciso che non darà al suo primogenito un titolo né alcun ruolo ufficiale all'interno della royal family. Lo ha comunicato una fonte al Daily Mail. Vuole tenerlo svincolato da obblighi e lasciargli la strada libera, fargli scegliere in autonomia cosa fare o non fare della propria vita. La 39enne stessa ha in qualche modo mantenuto una sorta di vita "normale", non unicamente legata alla Corona: infatti è direttrice di una galleria d'arte di Londra e ha un profilo Instagram tutto suo. Certo, si è sempre mostrata ben disposta ad aiutare la regina e fare la sua parte negli eventi pubblici ufficiali, ma solo quando strettamente necessario. Qualcuno pensava che sia lei che sua sorella Beatrice (32enne impiegata in una start-up) sarebbero state coinvolte maggiormente negli impegni ufficiali, soprattutto vista l'assenza dei duchi di Sussex: così non è stato. Se ne sono tenute ben distanti e Eugenie ha messo subito in chiaro che lo stesso sarà anche per suo figlio.