Emily Ratajkowski è diventata mamma per la prima volta e non potrebbe essere più raggiante e felice. Dopo aver documentato i 9 mesi di gravidanza tra look premaman super provocanti e selfie in topless col pancione in mostra, ha finalmente messo al mondo il figlio nato dal matrimonio con Sebastian Bear-McClard, coronando il suo sogno di mettere su famiglia con l'uomo che ama. L'annuncio ufficiale sui social è arrivato con qualche giorno di ritardo rispetto al parto (avvenuto l'8 marzo) ma è stato ugualmente dolcissimo. La modella si è infatti mostrata al naturale alle prese con l'allattamento e ne ha approfittato per rivelare il nome del bebè: si chiama Sylvester Apollo Bear ed è riuscito a riempire d'amore la sua vita.

Emily Ratajkowski celebra la maternità

"Sylvester Apollo Bear si è unito a noi sulla terra. Sly è arrivato l'8 marzo 2021 1 nel mattino più surreale, bello e pieno d'amore della mia vita", questa è la didascalia che accompagna la prima foto in versione mamma di Emily Ratajkowski. La modella ha celebrato la maternità in modo dolcissimo, non avendo paura di mostrarsi al naturale mentre porta al seno il piccolo appena nato per allattarlo. Appare seduta su un divano (probabilmente nella sua stanza d'ospedale) con gli aghi per le flebo ancora attaccati alla mano, ha il viso libero dal trucco e i capelli leggermente spettinati ma non è questo il dettaglio che attira maggiormente l'attenzione: Emily guarda il bimbo che tiene tra le braccia con l'amore incondizionato che solo una mamma può provare. Al momento non ha fornito altri dettagli della sua nuova vita da mamma ma, a giudicare da quest'unico scatto, Sly ha riempito le sue giornate di una dolcezza che va oltre ogni limite.

Gli ultimi giorni della gravidanza di Emily
in foto: Gli ultimi giorni della gravidanza di Emily

Il significato del nome Sylvester Apollo Bear

Emily Ratajkowski e Sebastian Bear-McClard hanno mantenuto un certo riserbo sul nome del bebè durante la gravidanza, anche perché fin dall'inizio la modella ha sempre dimostrato di essere la paladina del gender fluid, sottolineando di non voler conoscere il sesso del nascituro: sarà il figlio stesso a deciderlo quando sarà grande. Una volta nato, però, i genitori ha dovuto fare la su scelta: il piccolo è stato chiamato Sylvester Apollo e ha anche già un soprannome, Sly. I due nomi non sono stati scelti a caso, hanno un significato simbolico molto profondo. Sylvester deriva dal latino Silvester e significa "silvestre", "selvaggio", "che vive nei boschi", "che proviene dalla selva", mentre Apollo è un chiaro riferimento alla mitologia greca e romana, nella quale Apollo è il dio della luce solare, della profezia, della musica e della poesia. Il cognome del piccolo, invece, è Bear: ha preso il cognome materno del padre (figlio della cineasta e fotografa Liza Béar).