Le doppie punte, dette anche tricoptilosi, non sono altro che la conseguenza di capelli secchi, fragili e indeboliti. Durante l'anno infatti, soprattutto dopo l'estate, la nostra chioma risulta opaca e perde di vigore. Soprattutto le estremità risultano danneggiate favorendo la formazione del tanto odiato "effetto scopetta". Il fenomeno tende a verificarsi più di frequente man mano che il capello cresce: la cuticola che avvolge la corteccia dei nostri capelli, infatti, con il tempo si sfalda causando le doppie punte, in alcuni casi anche triple. La spuntatina, soprattutto all'inzio dell'autunno, si rende spesso obbligatoria per rimediare il danno, è possibile però combattere e prevenire le doppie punte anche seguendo dei semplici consigli e utilizzando degli efficaci rimedi fai da te, per una chioma sana e lucente.

Perché si formano le doppie punte?

Quando parliamo di tricoptilosi, quindi, non facciamo riferimento ad una strana malattia: si tratta semplicemente di un indebolimento del capello che porta alla formazione delle doppie punte, le cui cause possono essere dovute a fattori predisponenti o meccanici.

  • Fattori predisponenti: più il capello è debole, fragile e sottile e più è facile ritrovarsi con le doppie punte: a causa della riduzione del diametro dei capelli, dovuta a fattori congeniti o al tempo, le punte tendono a biforcarsi. Altro fattore predisponente è sicuramente la lunghezza dei capelli: più sono lunghi, infatti, e più le punte sono "vecchie", quindi rovinate dal tempo e dai fattori esterni.
  • Fattori meccanici: ci sono poi comportamenti errati che portano alla formazione delle doppie punte, come spazzolamento eccessivo, cotonatura, piasta per capelli, che può provocare al capello lesioni termiche, oppure permanente e decolorazione, che procurano invece lesioni di tipo chimico.

Quando tagliare i capelli

Se le doppie punte ci sono, l'unico modo per liberarsene subito è tagliare i capelli: andrà bene anche una semplice spuntatina, in modo da eliminare le punte rovinate e seguire poi con costanza una serie di consigli per evitarne la formazione in futuro, così da non dover ricorrere nuovamente alla soluzione più drastica: le forbici del parrucchiere.

Consigli e i rimedi per eliminare le doppie punte senza tagliare i capelli

Se non volete tagliare i capelli, allora, l'unico modo per non rovinarli è evitare che si formino le doppie punte, seguendo dei semplici consigli e utilizzando dei rimedi efficaci e fai da te per una chioma liscia sana.

Cose da non fare

Come prevenire la formazione delle doppie punte? Ecco tutte le cose da non fare per proteggere la chioma.

  • Evitate permanenti, decolorazioni e, quanto più possibile, trattamenti chimici che aggrediscono il capello
  • Non andate in spiaggia senza utilizzare oli protettivi: è importante infatti proteggere i capelli dal sole a dal mare in estate per ritrovarsi una chioma sana tutto l'anno.
  • Non utilizzate il phon troppo caldo per asciugare i capelli ed evitate le spazzole con cilindro di metallo, perché possono spezzare facilmente il capello. Preferite quelle in legno o plastica. Limitate anche l'uso di piastre e ferri arricciacapelli.
  • Quando i capelli sono bagnati non pettinateli e non strofinate le punte: per districarli utilizzate al massimo un pettine di legno a denti larghi così da non maltrattare la chioma.
  • Prima di procedere all'asciugatura utilizzate un prodotto specifico per le punte per proteggerle dal calore.
  • Se avete i capelli lunghi utilizzate degli elastici morbidi oppure dei nastri per fare la coda o lo chignon.

Cose da fare

Tra i consigli utili ci sono poi dei comportamenti da adottare quotidianamente per proteggere i capelli ed evitare che diventino fragili e rovinati, prevenendo anche la formazione delle doppie punte.

  • Quando lavate la chioma, soprattutto se si tratta di capelli fragili e fini, utilizzate sempre, dopo lo shampoo, un balsamo o una maschera, per scongiurare anche la formazione di nodi.
  • Anche l'utilizzo di integratori ricchi di vitamine e aminoacidi può essere d'aiuto, eseguendo dei cicli durante l'anno potrete fortificare la struttura del capello.
  • Anche l'acqua calcarea può favorire la comparsa delle doppie punte, utilizzate quindi un filtro anticalcare per evitare di stessarli e appesantirli.
  • È importante poi fare con regolarità degli impacchi nutrienti così da idratare e rinforzare i capelli.

I rimedi fai da te più efficaci

Abbiamo quindi parlato di maschere e impacchi che possiamo preparare anche a casa con ingredienti naturali ed efficaci. Ecco alcune ricette fai da te.

Maschera nutriente: per realizzare questa maschera vi occorrerà un uovo, 2 cucchiai di olio d'oliva e 2 cucchiai di aceto di mele. Sbattete l'uovo e aggiungete olio e aceto, fate scaldare a bagnomaria e applicate sulle punte lasciando agire per 30 minuti. Infine sciacquate e procedete con lo shampoo.

Maschera rimpolpante: con questo trattamento naturale le punte saranno più "piene" ed idratate. In questo caso vi occorreranno solo 2 tuorli e dell'acqua tiepida. Mettete i tuorli in una ciotola e aggiungete un po' di acqua tiepida e sbattete il composto fino a che non risulterà ben amalgamato. Applicatelo poi sui capelli, copriteli con della pellicola trasparente e lasciate agire per mezz'ora. Sciacquate bene e fate lo shampoo come d'abitudine.

Impacco ricostituente: per realizzare questo impacco vi occorrerà dell'olio di cocco. Applicatene un cucchiaio sui capelli bagnati insistendo maggiormente sulle punte, e lasciate agire per 20 minuti. Ora lavate i capelli utilizzando shampoo e balsamo. Ripetete ogni due settimane. Al posto dell'olio di cocco potete utilizzate anche l'olio di mandorle dolci che ha un profumo più delicato e gradevole.