Con il passare degli anni spesso le ginocchia iniziano a sentire dolori e fastidi: le cause possono esser più disparate, dal sovrappeso a problemi alle congiunzioni, quando magari le cartilagini si sono rovinate oppure anche degli esercizi svolti in maniera non corretta e dall'utilizzo smodato dei tacchi alti. Come fare ad alleviare il disturbo e il dolore alle ginocchia? Senza dubbio è bene rivolgersi al medico o a uno specialista per capire quale sia il problema, ma esistono anche degli esercizi che possono aiutarti a guarire il fastidio.

Spesso il problema può spingere a stare più fermi ed evitare di fare sport ed esercizio fisico: in realtà però un po' di movimento, se effettuato in maniera corretta non può che giovare alla tua salute. Non è vero quindi che chi ha problemi alle ginocchia non può fare sport: l'ideale è però non sovraccaricarlo dopo con allenamenti intensi e pesanti: perfette la camminata, sia sul tapis roulant che all'esterno e il nuoto, mentre sono da evitare la corsa e il tennis che potrebbero affaticarlo ulteriormente. Alcuni esercizi possono essere svolti anche a casa per rimediare al fastidio: per esempio, puoi stenderti su un tappetino oppure anche sul letto, allunga la gamba sinistra mentre mantieni quella destra piegata. Posiziona un cuscino piegato sotto il ginocchio della gamba distesa e fai una pressione verso il basso, spingendo il più possibile. Mantieni la posizione per circa 10 secondi, rilassa per lo stesso tempo e ripeti l'esercizio per trenta volte.

Se vuoi migliorare la flessibilità delle tue ginocchia puoi invece fare degli esercizi mirati per il tendine: siediti per terra e allunga una gamba, cercando di portare la pianta del piede verso l'alto. Mantieni la schiena dritta, poi ripeti con l'altra gamba. Potete svolgere anche un altro esercizio volto al rafforzamento dei tendini: coricatevi proni, con il mento che sfiora il pavimento. Posizionate un peso da caviglia, poi piegate il ginocchio e sollevate la gamba verso l'alto di almeno 20 cm. Mantenete la posizione per qualche secondo, poi rilassate.