Amate i tacchi altissimi, anche se a volte fanno male ai piedi? La maggior parte delle donne sono ben consapevoli del fatto che i tacchi alti, se portati a lungo, possono causare una serie di problemi a piedi e gambe, ma nonostante ciò non si arrendono e continuano ad indossarli.

Una ricerca condotta presso la Stanford University ha dimostrato che i tacchi alti possono esercitare delle pressioni così forti sulle articolazioni delle ginocchia, da riuscire a portar via la cartilagine e dunque ad aumentare il rischio di osteoartrite. Sono state scansionate le ginocchia di donne sane mentre camminavano a passo normale con delle scarpe basse e con dei tacchi. Quando venivano indossate le scarpe alte, le ginocchia venivano sempre tenute in una posizione scomoda, che a lungo andare può causare parecchi danni. Molte donne sono infatti costrette a sottoporsi a degli interventi chirurgici per risolvere i loro problemi. Il fisioterapista e osteopata, Tim Allardyce, ha spiegato: “A causa della posizione insolita in cui i piedi vengono tenuti nelle scarpe con i tacchi alti, tutto il peso del corpo si concentra sulle rotule, anche quando si sta sedute”.

La storia di Angela Kelly lascerà senza parole tutte le amanti dei tacchi. La donna oggi ha 67 anni ed ha sempre amato portare le scarpe alte. Nonostante abbia cominciato ad avere i primi dolori alle gambe a soli 30 anni, ha continuato ad indossarli e ad utilizzare degli antidolorifici per far passare tutto. Quattro anni fa, però, mentre stava facendo shopping, ha provato così tanto dolore ai piedi da essere stata costretta a zoppicare e a camminare a passo di lumaca. Il motivo? Il suo corpo ha cominciato a sentire gli effetti dei tacchi alti e lei è stata costretta a sottoporsi ad un’operazione per sostituire il suo ginocchio con una protesi in titanio. Oggi, a 4 anni di distanza, non utilizza più le scarpe alte, ma riesce di nuovo a camminare normalmente.