La naturalezza sembra essere la chiave dei beauty look visti sulle passerelle della Milano Fashion Week: per la prossima primavera/estate 2019 i make up sono radiosi e leggeri, e anche i capelli concentrano l'attenzione sulla semplicità. Gli styling eleganti e gli chignon sofisticati ma anche spettinati, così come le onde morbide e naturali  sono stati alcuni tra i protagonisti delle passerelle della sfilata della moda milanese, dove sfilata dopo sfilata abbiamo potuto ammirare le anticipazioni delle tendenze della prossima bella stagione.

Il ritorno dell'effetto bagnato

Ancora una volta assistiamo al ritorno dell'effetto bagnato: lucidissimo, e piatto o con un volume leggero, con i capelli all'indietro o con la riga laterale, sarà una delle tendenze da provare la prossima estate. Nel backstage di Giada James Pecis, hairstylist per L'Oréal Professionnel, ha creato un look dalla texture wet e dall'effetto finale lucidissimo. La riga è bassa e laterale e sulla sommità del capo è presente un leggero movimento che dona volume alla chioma. Sulla passerella di Moschino invece, alcune modelle hanno sfoggiato un look brush back, ovvero con i capelli pettinati all'indietro con rigore e ordine, proprio come l'hair look scelto per la sfilata di Marni dove l'effetto wet è concentrato solamente sulla radice dei capelli, mentre le lunghezze e le punte sono asciutte e spettinate.

Spettinato e naturale

Naturalezza prima di tutto: capelli sciolti e ribelli, chiome selvagge, onde morbide e non troppo costruite che esaltano la naturale bellezza dei volti delle modelle. Nel backstage di Elisabetta Franchi, il team ghd guidato dall'hairstylist Franco Gobbi, ha realizzato un hair look mosso ed elegante perfetto sia per il giorno che per una serata estiva: "una chioma sciolta, delicata, partendo dalla naturale texture dei capelli delle modelle, assecondando le onde ed enfatizzandole con i tool ghd. Le waves sono irregolari, come lasciate sui capelli dopo averli sciolti da un raccolto o una coda", ha rivelato Gobbi. Philosophy, sceglie un look sbarazzino e messy, con una riga basse e laterale e ciuffi che ricadono sul volto per un tocco rebel chic, mentre Etro enfatizza le chiome selvagge delle modelle, con onde destrutturate morbide e voluminose. MSGM concentra l'attenzione sull'estrema naturalezza, con capelli disordinati ad arte e volumi imperfetti.

Scriminatura centrale, semplice e chic

La riga centrale rende da sempre gli hair look eleganti e sofisticati. Uno styling semplice ma mai banale che rende ogni donna perfetta in qualunque situazione. Versace sceglie di giocare con i contrasti: alla scriminatura centrale abbina la radice perfettamente liscia e ordinata, mentre le lunghezze sono movimentate da onde leggere che creano volume. Missoni punta tutto sull'eleganza, con una chioma impeccabilmente liscia che rende protagonista la riga centrale, mentre due ciocche attorcigliate dietro la nuca scoprono il volto delle modelle e regalano allo styling un tocco di romanticismo. Minimal e sbarazzino l'hair look con riga centrale di Blumarine: i capelli sono lasciati liberi, con styling lisci e morbidi oppure mossi naturali.

Chignon: ordinato o messy?

Anche per la prossima primavera/estate lo chignon sarà uno dei raccolti più trendy da sfoggiare. Spettinato, ordinato, laterale, il bun viene rivisitato a seconda dell'occasione ed è più versatile che mai. Salvatore Ferragamo sceglie il rigore assoluto, con uno chignon basso e perfettamente ordinato, mentre Fendi preferisce puntare su un bun spettinato e alto sulla sommità del capo: i capelli sembrano essere stati attorcigliati su sé stessi, e le ciocche laterali ribelli rendono il raccolto messy e casual. Elisabetta Franchi invece, sceglie di giocare i contrasti: la radice del capello è caratterizzata da un "effetto severo e tirato, senza imperfezioni, alto sulla testa, mentre il bun è molto stretto ma messy, poco definito, morbido", ha raccontato il lead hairstylist del team ghd Franco Gobbi. Per la passerella di Antonio Marras lo stilista ha scelto uno chignon decentrato e laterale, alto sulla testa, perfetto per una serata elegante.

Trecce afro

Non è estate senza le trecce, e per la primavera/estaet 2019 le trecce in stile afro saranno un must have. Protagoniste delle passerelle milanesi, sono perfette per tenere in ordine i capelli durante il periodo estivo, ma anche per stravolgere il proprio look. Versace e Missoni scelgono di raccogliere i capelli delle modelle in trecce dalla sezione ampia, mentre per la passerella di Jil Sander Eugene Souleiman ha realizzato trecce piene che avvolgono tutta la testa, partendo da un caschetto: sezioni piccole, precise e regolari che rendono l'hair look elegante e sbarazzino allo stesso tempo.