Mancano pochissime ore alla fine dell'anno e sono molti quelli alle prese con i preparativi di feste e cenoni spettacolari. Secondo la tradizione italiana, è necessario indossare l'intimo rosso, mangiare le lenticchie, aprire lo spumante a mezzanotte e folleggiare per tutta la notte, così da accogliere al meglio il nuovo anno. In giro per il mondo, però, esistono delle usanze davvero bizzarre, dal pupazzo di paglia dell'Ecuador ai travestimenti tedeschi: ecco quali sono le cose più strane che si fanno a Capodanno in diversi paesi.

In Cile ci si dà alle faccende domestiche – Anche se il Capodanno viene considerata una giornata di festa in cui divertirsi e folleggiare, in Cile si fa qualcosa di completamente diverso. Il 31 dicembre, infatti, ci si dà alle faccende domestiche. Il motivo? Pulendo la casa da cima a fondo, è come se si eliminassero le energie negative accumulate nel corso dell'anno che si sta per concludere.

Il pupazzo di paglia dell'Ecuador – In Ecuador per celebrare al meglio l'arrivo del nuovo anno è necessario costruire un pupazzo di paglia da incendiare. All'arrivo della mezzanotte lo si brucerà, così da dire simbolicamente addio al vecchio anno.

In Brasile ci si veste di bianco e si va al mare – Se in Italia la tradizione vuole che si indossi l'intimo rosso a Capodanno, in Brasile le cose sono completamente diverse. Ci si veste di bianco, il colore che, secondo la leggenda, riesce a tenere lontani gli spiriti maligni. Come se non bastasse, si passa la nottata in spiaggia: è necessario saltare 7 onde come portafortuna, un salto per ogni giorno della settimana del nuovo anno.

In Spagna si mangia uva – Una delle tradizioni di Capodanno più strambe della Spagna è quella di mangiare un chicco d'uva a ogni rintocco della mezzanotte. Il frutto è un simbolo di fortuna e gli spagnoli lo consumano al posto delle lenticchie italiane. Cosa bisogna fare per far sì che l'anno che comincia sia meraviglioso? E' necessario mangiarne 12 chicchi.

In Germania ci si traveste – Una tradizione di Capodanno tipica della Germania è quella di travestirsi proprio come se fosse Carnevale, anche se solitamente lo si fa quando si organizza una festa a casa. Come se non bastasse, si beve il Feuerzangenbowle, la bevanda della fraternità e delle associazioni studentesche a base di vino, cannella, chiodi di garofano, buccia d’arancia e rum.

Gli inglesi si danno ai giochi – In Inghilterra sono moltissimi quelli che organizzano un vero e proprio veglione di Capodanno a base di tacchino ripieno, Christmas Pudding e giochi divertenti. I più particolari? Quello in cui bisogna pescare con le mani la frutta secca che galleggia su un liquore infiammato, quello in cui è necessario saltare in un cerchio di 13 candele rosse accesse disposte sul pavimento, stando bene attenti a non farle spegnere, oppure quello in stile "Il tempo delle mele", che vede il concorrente mangiare una mela appesa a un filo mentre cerca di non far spegnere la candela inserita nell'altra estremità.

In Russia si festeggia due volte – La Russia è l'unico paese del mondo in cui il Capodanno si festeggia per ben 2 volte. La prima è il 31 dicembre e rende omaggio alle celebrazioni previste dal calendario gregoriano, la seconda è il 13 gennaio, viene chiamata "Capodanno vecchio" e segue il calendario Giuliano. Cosa fanno i russi in queste occasioni? Scrivono un desiderio su un foglio di carta, lo bruciano e lo gettano in un bicchiere di champagne che bevono prima della mezzanotte.

In Sudamerica si indossa il colore giallo – Il colore che in Sudamerica viene associato al Capodanno? Il giallo, simbolo del sole, della luce e dell'oro. Allo scoccare della mezzanotte, inoltre, il capofamiglia getta il contenuto di un bicchiere di vino all'indietro, così da allontanare la sfortuna da casa.