Se siete amanti del fai da te e del riciclo creativo, potete trasformare la festa dell'Epifania in un'occasione per realizzare delle originali calze della Befana per il 6 gennaio. Vi basterà avere un po' di tempo a disposizione e tanta fantasia per creare delle calze personalizzate con materiali semplici come la juta, il pannolenci o il feltro, oppure utilizzando vecchi maglioni, sciarpe, jeans o recuperando pezzi di stoffa, per creare una bellissima calza patchwork. Ecco alcune idee per realizzare calze della Befana uniche, magari con l'aiuto dei bambini, da riempire con dolciumi e piccoli regali, evitando di acquistare quelle già pronte in negozi e supermercati.

1.Vecchi maglioni, sciarpe o jeans per realizzare la calza con il riciclo creativo

Se amate il riciclo creativo potete utilizzare diversi materiali per realizzare la vostra calza della Befana. Se avete un vecchio maglione vi basterà ricavare le calze dalle maniche: tagliatele all'altezza che desiderate, in base a quanto grande dovrà essere la calza, e considerate che il polsino sarà l'imboccatura della calza. Dovrete poi solo cucine il lato aperto per realizzare il fondo e decorare la calza come più vi piace, magari con dei bottoni o realizzando dei disegni con il pannolenci da incollare con la colla a caldo. Potete poi cucire un'asola al polsino per appenderla al letto o al camino.

Potete poi utilizzare una vecchia sciarpa: vi basterà disegnare la sagoma della calza con un calzino o una vecchia calza della Befana: ricordate di lasciare almeno 15 cm di sciarpa per fare il risvolto. Fissate il cartamodello sulla sciarpa ripiegata in due con gli spilli e cucitela. I 15 cm dovranno essere cuciti all'ultimo, dopo aver messo la calza alla dritta: una volta piegato, infatti, il risvolto dovrà avere la cucitura sotto. Con la parte di sciarpa avanzata potete realizzare l'asola per appendere la calza. Per le decorazioni potete usare la fantasie e applicare delle decorazioni, ritagliate magari da vecchie felpe, da incollare con la colla a caldo.

Infine potreste realizzare la calza della Befana con quei jeans che non indossate più. Procedete sempre realizzando prima un cartamodello, così come per la sciarpa, cucite i bordi con ago e filo o, nel caso il materiale fosse più spesso, con la macchina da cucire, e decorate la vostra calza di jeas con nastrini, bottoni oppure lasciatela così com'è. Realizzate sempre l'asola con la stoffa che vi avanza e riempitela con dolciumi o regalini.

2.Calza in juta per chi ama i materiali semplici e naturali

La juta è un materiale naturale molto adatto per realizzare una calza della Befana fai da te. Procuratevi della juta e realizzate un cartamodello utilizzando una vecchia calza o dei calzettoni: per realizzare una calza di media grandezza le dimensioni dovranno essere di almeno 18 cm per la larghezza e 22 cm per la lunghezza. Una volta preparata la sagoma ritagliate dal tessuto due parti lasciando almeno 2 cm per le cuciture e cucite con la macchina da cucire lasciando aperta solo la parte superiore. Ora rovesciate la calza e rifinitela, creando magari un bordo sulla parte superiore con del pannolenci del colore che più vi piace, e aggiungendo qualche bordatura con fili di cotone colorati. Potete poi abbellirla con cuoricini, stelline, ricavate da pezzi di stoffa colorata da cucire utilizzando del cotone in tinta.

3.Calza della Befana morbida e colorata in feltro o pannolenci

Il feltro e il pannolenci sono materiali molto utilizzati per realizzare lavoretti per i bambini, e sono l'ideale per creare delle calze della Befana morbide e colorate da personalizzare come più ci piace. Prima di scegliere il materiale, ricordate che il feltro è più rigido e spesso mentre il pannolenci è più sottile e morbido. Una volta deciso quale materiale utilizzare, procedete in questo modo: ritagliate il cartamodello utilizzando una vecchia calza e applicatelo sul feltro o sul pannolenci piegato e diviso precedentemente in due parti uguali. Tagliate il primo lato appoggiando la sagoma che avete realizzato e fissatela con due spilli centrali. Procedete ora allo stesso modo con il secondo lato, simmetrico al primo. Preparate anche le decorazioni: stelle, cuori, la scopa o la faccia della Befana, o ciò che più vi piace, e incollatele, lasciando asciugare per almeno mezz'ora. Realizzate, se volete, l'asola per appenderla, e ora cucite la calza a macchina per completarla: in alternativa potete incollare i bordi con la colla a caldo.

4.Calza fai da te patchwork colorata e fantasiosa

Con la tecnica del patchwork è possibile realizzare della calze colorate e fantasiose davvero uniche. Vi basterà recuperare dei pezzi di stoffa da vecchie t-shirt, oppure fazzoletti, camice, tovaglioli. Ricavate dalla stoffa che avete recuperato dei ritagli dalle forme regolari che vi permettereanno, una volta cuciti insieme, di formare il lato anteriore e posteriore della vostra calza dell Befana, che cucirete poi lungo il bordo esterno: realizzate la forma servendovi sempre di un cartamodello così da realizzarla in modo preciso e della forma che desiderate. Quando ritagliate la stoffa pensate agli abbinamenti che volete realizzare e allo stile che volete dare alla vostra calza: se la preparate per la persona amata, createne una romantica con stoffe che contengono cuori oppure nelle tonalità del rosso. Se invece dovete preparle per una casa di montagna, scegliete decorazioni più rustiche, magari scegliendo colori e tessuti caldi in diverse fantasie. Potete poi decorare la calza con merletti o come più vi piace.

5.Calza della Befana con il cartone da colorare o decorare per un'idea originale

Se cercate un'idea originale dedicata ai più grandi, che magari al posto dei dolciumi preferiscono un augurio personalizzato o la classica "mancia", potete realizzare una calza della Befana con il cartone. Procuratevi un cartoncino del colore che preferite oppure utilizzate un cartone dal colore neutro da colorare poi con pennarelli o tempere: ritagliate la sagoma sul cartone e formate la vostra calza. Sull parte posteriore incollate una busta oppure una tasca di cartoncino e inserite all'interno il biglietto. Ovviamente potete decorare la parte anteriore come più vi piace. Una preparazione semplice ma di sicuro effetto da realizzare in pochissimo tempo.