Andare a lavoro e rimanere fuori casa per intere giornate, si sa, è stressante. Non solo mette a dura prova le proprie facoltà mentali ma anche la linea. Durante la pausa pranzo, infatti, si mangiano pizzette, fast food, piatti cucinati in ristoranti, dimenticando che sono tutte scelte sbagliate quando ci si vuole tenere in forma. Come se non bastasse, se si lavora per ore ed ore al pc, spesso ci si concede dei piccoli spuntini che però non fanno alto che aumentare la quantità di grassi assunti. Ecco i 5 consigli da mettere in pratica per mangiare in modo sano anche quando si va a lavoro.

1. Preparare il cibo a casa – Il rimedio migliore per tenersi in forma anche quando per lavoro si è costretti a passare intere giornate fuori casa è portarsi dietro il cibo preparato con le proprie mani. L’unico inconveniente? Se non si dispone di un fornetto, non è assolutamente desiderabile consumare un pranzo freddo.

2. Non cedere alle tentazioni – A quanti, seduti ore ed ore alla scrivania, viene voglia di patatine e biscotti? Per far sì che il lavoro non diventi il nemico numero uno della dieta, è necessario non farsi tentare e dimenticare l’esistenza del cibo spazzatura.

3. Trovare un collega che segue la stessa dieta – Avere un collega con il quale condividere un pranzo “dietetico” aiuta a non cadere in tentazione. E’ proprio con lui che bisogna confrontarsi nei momenti più difficile.

4. Bere spesso – Bere è fondamentale per tenersi in salute e per ridurre la fame nervosa. Alcune volte, infatti, quando proviamo quell’irrefrenabile desiderio di cibo, ci basta bere un po’ d’acqua per placarlo. E’ importante dunque avere sempre sulla scrivania una bottiglia d’acqua.

5. Concedersi degli snack sani – Quando proprio la fame e lo stress diventano insostenibili, ci si può concedere uno snack, a patto che sia sano. Frutta, alimenti a basso contenuto calorico, tisane, sono tutte valide alternative per sentirsi di nuovo carichi ed energici.