12 Novembre 2021
07:00

Come fare la ricostruzione unghie gel a casa: la guida passo dopo passo

La ricostruzione unghie in gel si può fare anche a casa: con i prodotti giusti la tua manicure sarà perfetta fino a 4 settimane. Ecco tutti i passaggi e cosa utilizzare.
A cura di Federica Ambrogio

La ricostruzione unghie in gel consiste nell'applicare un particolare smalto, il gel appunto, sulle unghie al fine di avere una manicure duratura ma anche per ricostruire unghie rotte o per creare un allungamento. Esistono diverse tipologie di gel con cui creare la ricostruzione, che solitamente viene eseguita da un'onicotecnica con competenze specifiche: i gel più utilizzati sono il trifasico e il monofasico, conosciuto anche come 3 in 1 perchè riassume le tre fasi operative in un solo prodotto. Oggi però, grazie ai numerosi kit presenti in commercio c'è chi sperimenta a casa la ricostruzione unghie fai da te. Con la ricostruzione unghie in gel è possibile non solo creare la forma che più ci piace e decorare le unghie con manicure elaborate, ma permette di avere unghie lunghe e forti  anche per chi solitamente soffre di unghie fragili e deboli. Un altro vantaggio della ricostruzione unghie in gel è sicuramente la durata: con il gel infatti le unghie saranno perfette fino a quattro settimane, senza rotture nè sbeccature. Oltre a un aspetto estetico, la ricostruzione in gel permette anche di trattare unghie danneggiate, come per esempio quelle di chi soffre di micosi o di onicofagia. Per creare un'ottima ricostruzione in gel a casa è fondamentale scegliere prodotti e strumenti certificati, sicuri e affidabili in modo da non correre alcun rischio per la nostra salute e quella delle nostre unghie. Per non rovinare l'unghie inoltre non è importante solo l'applicazione del gel, ma anche la sua rimozione.

Qual è la differenza tra gel monofasico e trifasico

I gel con cui viene effettuata la ricostruzione unghie sono il gel trifasico e il gel monofasico. Il gel trifasico è chiamato anche gel costruttore ed è stato il primo prodotto uscito sul mercato per creare una ricostruzione unghie. Richiede l'applicazione di una base e di un sigillante ed è utilizzato per modellare le unghie e creare la lunghezza desiderata, anche quando si tratta di un allungamento estremo. Il Gel Costruttore di Estrosa per esempio, nella colorazione Covering Pink è perfetto per ottenere un allungamento del letto ungueale dall'effetto naturale.

Il gel monofasico invece, conosciuto anche come 3 in 1, permette di utilizzare un unico prodotto per la ricostruzione: questo tipo di gel infatti ha la funzione di base, costruttore e sigillante. È usato principalmente per l’ allungamento del refill e per creare la bombatura dell'unghia, permettendo così la realizzazione della perfetta forma a C. In questo caso i tempi di realizzazione saranno decisamente più brevi rispetto alla ricostruzione in gel creata con il gel trifasico. Il Builder Mono Gel di Mesauda per esempio è autolivellante, a viscosità bassa e facile da lavorare. Per chi non è una professionista potrebbe essere più semplice utilizzare il gel monofasico, creando la manicure con un unico prodotto: in questo modo non si dovranno stratificare strati di gel che, se non eseguiti a regola d'arte, potrebbero inspessire l'unghia creando un effetto poco naturale.

Cosa serve per fare la ricostruzione unghie in gel a casa

Per creare la tua ricostruzione in gel a casa non ti serviranno molti prodotti, ma è importante scegliere quelli giusti e soprattutto di buona qualità per non rovinare le tue unghie e per non correre rischi per la tua salute. Quali sono quindi gli strumenti e i prodotti necessari per la ricostruzione gel fai da te?

  • Cleanser: il detergente per sgrassare l'unghia.
  • Primer: per preparare l'unghia ai passaggi successivi.
  • Gel: se scegli un monofasico ti basterà un unico prodotto, mentre se scegli di realizzare la tua ricostruzione con un gel trifasico avrai bisogno di una base, di un costruttore e di un sigillante. In entrambi i casi se vorrai dare colore alle tue unghie, dovrai aggiungere anche un gel colorato.
  • Pennelli: per applicare il gel e decorare le tue unghie
  • Cartine: saranno necessarie se vuoi allungare la tua unghia naturale.
  • Lime e buffer: ti serviranno per dare alla tua unghia la forma desiderata.
  • Lampada UV: per polimerizzare lo smalto gel.
Cosa serve per realizzare la ricostruzione in gel
Cosa serve per realizzare la ricostruzione in gel

I passaggi per fare una ricostruzione unghie in gel fai da te

Creare la ricostruzione unghie in gel richiede passaggi ben precisi che andranno eseguiti con cura. Si inizierà con la pulizia dell'unghia naturale per procedere con la realizzazione della forma, che potrà essere ovale, squadrata, a punta, a mandorla oppure a ballerina. Se vorrai allungare invece la tua unghia naturale dovrai posizionare la cartina prima di applicare il gel. Gli ultimi step andranno a rifinire la forma e la superficie dell'unghia prima di applicare il colore e sigillarlo.

Preparare le unghie

La prima cosa da fare per creare una buona ricostruzione unghie fai da te sarà preparare l'unghia: con un pad o un dischetto di cotone tampona un cleanser per sgrassare l'unghia ed eliminare lo strato lipidico che si forma sull'unghia che potrebbe rovinare l'adesione del gel.

Opacizzare le unghie

Opacizza poi la superficie dell'unghia con un buffer per rendere l'unghia omogenea e levigata e crea la forma desiderata aiutandoti con una lima. Termina la preparazione dell'unghia applicando un primer: dovrà asciugare per circa 60 secondi e non deve essere inserito in lampada UV.

Lima e modella il gel per creare la perfetta bombatura
Lima e modella il gel per creare la perfetta bombatura

Applicazione del gel

Procedi con l'applicazione del gel, utilizzando un apposito pennello: solitamente si applica una piccola pallina di prodotto al centro dell'unghia per creare la bombatura e con l'aiuto di un pennello piatto la si stende su tutta la superficie fino a quando il prodotto sarà distribuito in modo omogeneo, mantenendo al centro dell'unghia una curvatura maggiore in modo da proteggerla dagli urti e dare maggiore tridimensionalità.. Se hai scelto un gel monofasico ti servirà un unico prodotto da stendere sull'unghia, mentre nel caso di un gel trifasico dovrai affiancarlo da un gel base e un gel sigillante: in quest'ultimo caso crea degli strati estremamente sottili di prodotto per non inspessire troppo la tua unghia.

Catalizzare il gel nella lampada

Una volta applicato il prodotto bisognerà inserire la mano nella lampada UV per polimerizzare lo smalto, per un tempo che può variare dai 60 ai 120 secondi a seconda del tipo di prodotto: leggi sempre le indicazioni sull'etichetta. Se vuoi allungare le tue unghie con la cartina, essa andrà fatta aderire al dito e all'unghia prima dell'applicazione del gel. Una volta terminata l'applicazione del gel è possibile limare nuovamente la superficie dell'unghia al fine di ottenere una forma impeccabile e rimuovere eventuali eccessi o accumuli di gel.

Applica la cartina per allungare l’unghia con la ricostruzione
Applica la cartina per allungare l’unghia con la ricostruzione

Stesura del colore

Dopo l'applicazione del gel potrai procedere con la tua nail art e stendere il colore da te scelto oppure realizzare le tue decorazioni. Anche in questo caso aiutati con uno o più pennellini: se scegli l'applicazione di un colore pieno potrai applicarlo come se fosse un normale smalto, avendo cura di stenderlo in modo omogeneo e di effettuare di strati di colore per renderlo pieno e brillante. Una volta catalizzato anche quest'ultimo strato di gel potrai procedere con la stesura di un gel top coat, che renderà al tua manicure ancora più lucida e duratura.

Applicare una crema per unghie e cuticole

Non dimenticare poi di prenderti cura delle tue unghie: terminata la manicure applica su unghie e cuticole un olio nutriente, come ad esempio quello di mandorle dolci.

Stendi il colore per terminare la tua manicure
Stendi il colore per terminare la tua manicure

Come rimuovere la ricostruzione unghie in gel

Oltre alla fase di ricostruzione unghie in gel è fondamentale anche la sua rimozione dello smalto gel, che andrà effettuata seguendo passaggi specifici per non rovinare la superficie dell'unghia. Per la rimozione potranno essere utilizzati diversi strumenti, come ad esempio la fresa elettrica, oppure la lima manuale.

Rimozione del gel con la lima manuale

Per rimuovere il gel senza fresa avrai bisogno di due lime, una più morbida e una più dura: con la lima più dura, ad esempio una grana 100, bisognerà rimuovere la parte superficiale del gel passandola sull'unghia sempre nello stesso verso, senza mai arrivare all'unghia e lasciando sempre uno strato di gel, che verrà poi rifinito con la lima più morbida, ad esempio una grana 150 o 180. Il buffer servirà come passaggio finale per rendere la superficie dell'unghia più levigata e omogenea.

Rimozione del gel con la fresa

Se invece hai più manualità potrai utilizzare la fresa elettrica, che ti permetterà di rimuovere il gel in modo più veloce e semplice. Attenzione però: trattandosi di uno strumento elettrico è necessario saperlo utilizzare al meglio per non rischiare ferite sulla pelle oppure rovinare l'unghia eliminando troppi strati. Si comincerà con un cilindretto a grana grossa 100/150 da applicare sul manipolo per rimuovere la parte superficiale della ricostruzione, mentre con un cilindretto a grana più fine, ad esempio un 150 o 180, si andranno a rimuovere gli strati di gel più vicini all’unghia naturale. Anche in questo caso l'ultimo step sarà il passaggio del buffer per rendere l'unghia più levigata e lucida.

Rimozione chimica del gel

Un metodo meno utilizzato è quello della rimozione con uno specifico solvente, come avviene per la rimozione dello smalto semipermanente. In questo caso si dovrà imbibire un dischetto di cotone con il solvente, appoggiarlo sull'unghia e chiuderlo con della carta stagnola, lasciandolo in posa circa 15 minuti. Gli eventuali residui potranno poi essere tolti con un bastoncino d'arancio oppure con una lima morbida.

I migliori kit gel per unghie: guida all'acquisto
I migliori kit gel per unghie: guida all'acquisto
Gel unghie: pro e contro da conoscere
Gel unghie: pro e contro da conoscere
Come togliere lo smalto semipermanente e gel a casa nel modo giusto
Come togliere lo smalto semipermanente e gel a casa nel modo giusto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni