La ricostruzione unghie, sia che sia effettuata con uno smalto gel oppure con un semi permanente, è sempre più diffusa: permette di avere una manicure impeccabile per settimana, evitando così che lo smalto si sbecchi o si rovini. A volte però possiamo ritrovarci in situazioni in cui dobbiamo rimuovere la ricostruzione e non possiamo andare dall'estetista. Come fare in questi casi? È possibile rimuovere lo smalto gel o semipermanente anche da sole a casa se si utilizzano i giusti accorgimenti e strumenti: il rischio di rovinare l'unghia se si compiono dei movimenti sbagliati è molto alto, e per questo è necessario procedere con calma e movimenti delicati. Per la rimozione avrai bisogno di alcuni strumenti come lima, buffer, dischetti di cotone e solventi: scopri tutti i passaggi per togliere lo smalto semipermanente e gel a casa nel modo giusto!

Come rimuovere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie

Tra le due tipologie di ricostruzione, quella realizzata con il semipermanente è quella più facile da rimuovere. Per togliere lo smalto avrai bisogno di un apposito remover o di un solvente per unghie e di appositi fogli in alluminio dotati di una parte in cotone da appoggiare sull'unghia e un bastoncino d'arancio. In caso non avessi questi fogli non ti preoccupare: li puoi creare tu stessa a casa con un batuffolo di cotone e della carta stagnola.

Come togliere il semipermanente senza utilizzare la lima

Il primo passaggio sarà versare qualche goccia di remover o solvente sul cotone e appoggiarlo all'unghia, avvolgendo il polpastrello con l'alluminio. Dopo questo passaggio dovrai attendere per almeno 10 minuti, lasciando agire il solvente: più tempo attendi più sarà semplice rimuovere lo smalto. Trascorso il tempo di posa rimuovi l'alluminio dalle dita, e con l'aiuto di un bastoncino d'arancio solleva i residui di smalto che ancora aderiscono all'unghia: a questo punto lo smalto dovrebbe essere rimosso molto facilmente, ma se così non fosse ripeti lo step precedente avvolgendo nuovamente l'unghia nel foglio di alluminio. Una volta rimosso completamente lo smalto passa  sulla superficie dell'unghia un buffer in modo da levigarla: compi dei movimenti delicati, sempre nella stessa direzione. La rimozione è completata, ma per rinforzare la tua unghia potrai applicare uno smalto rinforzante e un olio per cuticole.

Si può togliere il semipermanente senza remover?

Il remover è un un liquido professionale che viene utilizzato per rimuovere con semplicità lo smalto semipermanente. Applicato su un batuffolo di cotone e lasciato in posa per qualche minuto dissolve completamente lo smalto in modo delicato, senza aggredire l'unghia né la pelle che la circonda. Se non hai a disposizione un remover, puoi utilizzare un normale acetone o solvente per la rimozione dello smalto tradizionale, e lasciarlo a contatto con l'unghia più a lungo avvolgendola sempre in un pezzetto di foglio di alluminio.

Rimuovere il sempiermanente senza solventi

Se non vuoi utilizzare remover o solventi per rimuovere il tuo smalto semipermanente l'alternativa è utilizzare una lima, ma dovrai fare molta attenzione a non rovinare la superficie dell'unghia sottostante: se limerai la superficie dell'unghia naturale infatti, essa si indebolirà rendendo la tua unghia estremamente delicata e fragile. Utilizza quindi una lima a grana fine, e procedi con dei movimenti leggeri sempre nello stesso verso. Una volta che avrai rimosso completamente il colore utilizza il buffer per levigarla e renderla più lucida, e applica infine l'olio per cuticole.

Come rimuovere il gel dalle unghie a casa nel modo giusto

Rimuovere il gel dalle unghie potrebbe risultare più complicato rispetto al semipermanente: se non puoi andare dall'estetista e non hai la manualità e gli strumenti adatti il consiglio è quello di accorciare soltanto l'unghia con una lima, senza tentare di rimuovere il gel in modo da evitare di danneggiare l'unghia. Se invece vuoi procedere da sola, avrai bisogno principalmente di due lime, una più dura e una più delicata, e di un buffer. Al contrario di quanto spesso si pensa, è quindi possibile rimuovere in gel senza utilizzare la fresa, ma bisogna adottare alcuni accorgimenti per evitare di danneggiare l'unghia.

Come togliere il gel senza fresa

Iniziate a limare la superficie dell'unghia con movimenti delicati, utilizzando la lima più dura sempre nello stesso senso. Con questa lima dovrete rimuovere la parte superficiale del gel, senza mai arrivare all'unghia e lasciando sempre uno strato di gel, che andrete a rifinire con la lima più morbida; anche in questo secondo passaggio è fondamentale non rimuovere del tutto gel, in modo da non aggredire l'unghia indebolendola. Assicuratevi di lavorare sempre sull'unghia pulita, evitando gli accumuli di polvere causata dalla limatura del gel: per eliminarla, vi basterà pulire l'unghia con un pennello morbido o meglio ancora una spazzolina. A questo punto occupatevi della lunghezza, accorciandola con la lima. Il buffer vi servirà per rendere la superficie dell'unghia più levigata e omogenea: rimuovete gli eccessi di polvere e pulite bene l'unghia con un dischetto di cotone imbevuto di un prodotto sgrassante e applicate un olio nutriente su unghie e cuticole.

Si può rimuovere il gel senza lima?

Rimuovere il gel senza lima a casa è pressochè impossibile: l'alternativa per rimuovere la ricostruzione in gel senza limare l'unghia è utilizzare uno strumento professionale, la fresa, che però è altamente sconsigliato se non hai le competenze necessarie. I rischi nell'utilizzare la fresa sono non solo di rovinare l'unghia rimuovendo lo strato superficiale, ma anche  di tagliarsi e procurare bruciature sulla pelle.