La gastrite è una infiammazione della mucosa gastrica che riveste lo stomaco ed è una patologia piuttosto comune che provoca dolore epigastrico, bruciori, acidità di stomaco, nausea e inappetenza. Coloro che ne soffrono sanno bene quanto può essere fastidiosa poiché impedisce di andare a pranzo, a cena o ad un semplice aperitivo in compagnia degli amici. A causarla può essere lo stress, capace di provocare pirosi gastrica ed infiammazioni, oppure il batterio Helicobacter Pylori che provoca forti irritazioni.

Coloro che non vogliono ricorrere ai farmaci anti-acido, che sono efficaci solo per tamponare il bruciore di stomaco nella sua fase più acuta, possono optare per una dieta a base di tisane. Per contrastare la gastrite, è necessario innanzitutto frazionare i pasti, di modo da non avere mai lo stomaco eccessivamente vuoto o eccessivamente pieno. Inoltre, bisogna masticare bene il cibo prima di ingoiare, bere molta acqua naturale per facilitare la deglutizione e smettere di fumare per evitare di accentuare l’irritazione delle mucose. Per quanto riguarda la dieta, è necessario eliminare caramelle, chewing gum e tutti quei cibi che stuzzicano la secrezione di succhi gastrici, dando spazio a zuppe, verdure e a cibi bolliti e arrostiti.

Fondamentali per trovare sollievo dal dolore sono anche le tisane a base di calendula o di angelica. La prima deve essere bevuta la mattina a digiuno mentre le seconda è un vero e proprio toccasana per la gastrite nervosa. Per prepararla bisogna mescolare 15 gr di radice di angelica, 30 gr di foglie di melissa, 25 gr di fiori di camomilla, 20 gr di foglie di salvia,10 gr di anice stellato e 100 gr di acqua. Basta berne una tazzina tiepida prima dei pasti per alleviare gli spasmi tipici della gastrite nervosa. Gli effetti sulla salute sono incredibili fin dal primo momento.