È arrivato il momento perfetto per dedicarsi alla tintarella, ma come fare per ottenere un'abbronzatura perfetta che duri anche al rientro dalle vacanze? Il segreto è preparare correttamente la pelle all'esposizione solare, ma puoi favorire la tintarella anche attraverso una corretta alimentazione: dagli alimenti alle creme giuste, passando per scrub e metodi per mantenere a lungo il colore, ecco tutti i consigli per un'abbronzatura perfetta.

Come preparare la pelle per un'abbronzatura perfetta

Per esporsi al primo sole è importante preparare la pelle ai raggi solari: prima di dedicarsi all'abbronzatura devi fare uno scrub, che grazie all'azione dei microgranuli ti permetterà non solo di eliminare le cellule morte e dare nuova vita e luminosità alla pelle dopo il periodo autunnale, ma renderà la pelle più pulita e morbida grazie all'effetto purificante che elimina le impurità accumulate sulla pelle. Scegli uno scrub delicato per il viso, ma esfolia anche il corpo con un massaggio leggero. Dopo l'esfoliazione abbi cura di idratare a fondo la pelle, per nutrirla al meglio e renderla morbida ed elastica. Aspetta sempre almeno 24 ore prima di esporti al sole dopo lo scrub, in modo da evitare eventuali arrossamenti. Per non causare irritazioni, devi attendere almeno un giorno anche dopo la depilazione, e ricordati di eliminare ogni traccia di eventuali creme che contengono al loro interno del cortisone.

I cibi giusti per un'abbronzatura perfetta

Alcuni alimenti sono abbronzanti, sono, cioè, in grado di favorire la tintarella e allo stesso tempo fanno bene alla pelle: i raggi UV infatti, stimolano la produzione dei radicali liberi che rendono la pelle meno elastica e accelerano l'invecchiamento della pelle. Seguendo una dieta abbronzante equilibrata e corretta però puoi contrastare la loro azione e proteggere la tua pelle.

I cibi che stimolano la produzione di melanina e che quindi permettono di ottenere una tintarella dorata e impeccabile sono quelli ricchi di vitamina A e betacarotene. Tutti conoscono l'importanza delle carote, ma puoi trovare questo ingrediente anche nei pomodori e in generale nella frutta e verdura di colore arancione e giallo come pesche, melone e albicocche ma sono perfetti anche i frutti rossi, dal momento che stimolano la circolazione e riducono la sensazione di calore sulla pelle. Mirtilli, frutti di bosco e lamponi sono inoltre ricchi di vitamina C: gli alimenti che la contengono contrastano l'azione dei radicali liberi, mantenendo la pelle più giovane ed elastica. È quindi importante inserire all'interno della tua dieta cibi come arance, papaya e kiwi ma anche ribes, anguria, cavoletti e patate.  Oltre alla frutta e alla verdura prediligi un'alimentazione ricca di pesce, fonte di Omega 3, in grado di stimolare la produzione di collagene e rendere la pelle più elastica e morbida. Fondamentale poi la vitamina E, che rende la pelle elastica e combatte la disidratazione: la trovi nelle mandorle, nell'avocado, ma anche nell'olio di oliva e nel germe di grano. Non dimenticarti poi dell'importanza dell'acqua minerale, per mantenere l'organismo e la pelle perfettamente idratati.

Crema solare: tutti gli errori da evitare

Utilizzare nel modo giusto la crema solare è fondamentale per evitare scottature ed eritemi. L'ideale è applicare la crema mezz'ora prima dell'esposizione al sole, avendo cura di spalmarla su tutto il corpo, senza tralasciare nessuna zona: le parti del corpo più sensibili che spesso si dimenticano durante l'applicazione sono l'inguine, le ascelle, l'incavo tra i seni, le palpebre e, strano a dirsi, persino i piedi. Non basterà una sola applicazione, neanche nel caso di creme waterproof o a lunga durata: dopo ogni bagno o doccia infatti, sarà necessario applicare nuovamente la protezione solare per proteggere la pelle al meglio. Importante poi applicare la crema  anche quando il cielo è coperto o c'è il vento: i raggi del sole infatti superano la barriera delle nuvole, ed è molto più facile scottarsi perché non si percepisce una temperatura alta. Non utilizzate prodotti vecchi o scaduti: le creme della stagione passata possono aver perso la loro efficacia e rischiereste di scottarvi facilmente. Se decidete di truccarvi in spiaggia, è meglio puntare su prodotti con SPF: si al trucco occhi, mentre sarebbe meglio evitare di truccare il viso. Se proprio non potete farne a meno, applicate la crema solare con protezione sul viso prima di stendere il fondotinta.

Come scegliere e applicare la crema solare nel modo giusto

Prima di esporsi al sole è molto importante applicare la crema solare, anche se si ha una carnagione scura o olivastra. La protezione infatti, non solo evita scottature e irritazioni, ma protegge la pelle dai danni che possono essere causati dai raggi solari e previene la comparsa di macchie solari e contrasta l'invecchiamento cutaneo. Per le pelli molto chiare e per la pelle del viso sarebbe bene applicare una crema con SPF 50, ma anche per le pelli più scure è importante non scendere sotto la protezione 30 per la prima esposizione. Non è il caso di esagerare con le quantità, ma ogni zona deve essere coperta: applica una noce di prodotto con un leggero massaggio, fino a completo assorbimento.

Abbronzatura perfetta e duratura: quando esporsi, rischi e precauzioni

A volte il desiderio di ottenere un'abbronzatura perfetta sfocia in una vera e propria ossessione: la tanoressia. In questi casi l'esposizione al sole è esagerata e si corre il rischio di rovinare la pelle. È importante quindi esporsi al sole in modo consapevole, evitando le ore più calde. In linea di massima dalle 12 alle 16 sarebbe bene ripararsi all'ombra o in una zona fresca e coperta, in modo da rinfrescare la pelle senza stressarla troppo. Uno dei primi effetti indesiderati è ovviamente la scottatura, che si presenta quando la crema solare non è stata applicata correttamente. Oltre alla scottatura però, ci può essere il rischio di eritema solare: un'irritazione della pelle che si presenta sotto forma di prurito, rossore e talvolta bollicine.

Tutti i segreti per mantenere l'abbronzatura a lungo

Per avere una tintarella impeccabile non è importante solo come e quanto ti esponi al sole, ma anche come curi la pelle dopo l'esposizione. La normale crema idratante non è sufficiente per idratare e riparare la pelle, ma serve il doposole. Queste creme decongestionanti infatti, contengono delle proprietà rinfrescanti e lenitive che prevengono la comparsa di rossori e offrono sollievo alla pelle, evitando screpolature e mantenendo l'epidermide morbida ed elastica. L'applicazione del doposole dopo la doccia è quindi il primo, importantissimo, step per mantenere l'abbronzatura a lungo. Evita di fare il bagno nella vasca e scegli una temperatura dell'acqua fresca quando fai la doccia, per non favorire la desquamazione della pelle. Scegli poi un bagnoschiuma delicato, meglio se oleoso, in modo che non aggredisca la pelle, e invece di strofinare l'asciugamano sulla pelle tamponalo delicatamente per non rischiare di agevolare la perdita del colorito.