Il gonfiore addominale può essere un problema davvero fastidioso: avere la pancia gonfia, infatti, significa spesso soffrire di tensione addominale, associata a crampi, dolore e senso di pienezza. Ciò a causa dell'accumulo di gas e aria nello stomaco e nell'intestino, che può provocare quindi anche l'aumento del girovita. In questi casi, per avere la pancia piatta, è importante consumare gli alimenti giusti: tutti quei cibi che sgonfiano la pancia in modo naturale e che, associati ad attività fisica regolare e a uno stile di vita sano, ci faranno sgonfiare in poco tempo.

Cause del gonfiore addominale

Il gonfiore addominale può avere diverse cause: si tratta principalmente di un accumulo di gas nello stomaco e/o nell'intestino causati perlpiù da un'alimentazione sbagliata. Spesso però la pancia gonfia può essere causata da stress, ansia o colon irritabile e, in alcuni casi, può essere un sintomo di intolleranze alimentari come quella al lattosio o al glutine. Se si tratta però di un evento transitorio, il gonfiore addominale può essere ridotto grazie a consumo di alcuni cibi sgonfia-pancia da consumare a tavola.

Frutta e agrumi: dalla papaya al pompelmo

Tra le frutta con effetto sgonfia pancia c'è la papaya: favorisce la digestione delle proteine, una della cause del gonfiore, e ha un effetto drenante, aiutando così ad eliminare i liquidi in eccesso. Anche la mela è un frutto da consumare in caso di pancia gonfia, in quanto è ricca di fibre e favorisce il buon funzionamento dell'intestino, facilitando la digestione. Il kiwi e l'ananas, invece, svolgono un'azione drenante e riducono l'accumulo di adipe sull'addome. Tra gli agrumi, anche pompelmo e limone aiutano a liberarci dai liquidi in eccesso, in quanto contengono enzimi che riducono i gonfiori e che facilitano la digestione.

Finocchio: l'ortaggio fresco dalle proprietà sgonfianti

Tra gli ortaggi dal potere sgonfiante troviamo i finocchi, utili anche a contrastare il meteorismo. Inoltre aiutano ad eliminare le tossine in eccesso, favoriscono la digestione e depurano l'organismo, svolgendo anche un prezioso effetto detox sul nostro corpo. In generale, è importante che la nostra dieta sia ricca di vegetali: non ci sono verdure proibite per chi soffre di gonfiore addominale, ma dipende sempre dalla flora intestinale di ognuno. Per questo è consigliabile seguire una dieta personalizzate da concordare con il nutrizionista.

Asparagi dall'effetto diuretico

Tra gli ortaggi drenanti c'è anche l'asparago, che svolge questa funzione grazie a un enzima: l'asparagina. Inoltre è ricco di inulina, fibra prebiotica che aiuta i batteri "buoni" dell'intestino a crescere. Gli asparagi favoriscono quindi un buon equilibrio del sistema digestivo, aiutando a prevenire la formazione di gas e facendoci sentire più leggere e in forma.

Cereali integrali per fare il pieno di fibre e regolarizzare l'intestino

Per avere la pancia piatta, meglio arricchire la dieta con i cereali integrali: non solo pasta e riso integrale, ma anche orzo, farro, kamut. Inoltre, consumare carboidrati complessi integrali, è anche un ottimo modo per introdurre nell'organismo zuccheri a lento rilascio di energia, senza rischiare picchi di insulina e riducendo l'indice glicemico di ogni pasto. Le fibre contenute in questi alimenti, inoltre, sono in grado di aumentare il senso di sazietà, oltre a regolarizzare l'intestino e ad eliminare il gonfiore addominale.

Yogurt magro: per regolarizzare l'intestino

Lo yogurt bianco magro è un alimento ricco di fermenti lattici vivi che riequilibriano in modo naturale la flora batterica intestinale. Un intestino sano e regolare è infatti la prima regola per avere un addome sgonfio. Inoltre si tratta di un alimento più digeribile del latte vaccino, per questo è ideale sia per la colazione che per la merenda. Il latte, può essere inoltre alternato con una bevanda vegetale: latte di soia, latte di riso, di avena o di mandorla.

Spezie: dallo zenzero allo zafferano

Le spezie, oltre ad essere perfette per insaporire le pietanze, sostituendo il sale, agiscono anche sulla fermentazione, prevenendo quindi la formazione di gas nell'intestino. Quindi aneto, rosmarino, zafferano, ma anche lo zenzero, dalle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che lo rendono un ottimo alleato per il benessere dell'intestino, compresi meteorismo e gonfiore. Ciò grazie alla presenza di un enzima digestivo, la zingibaina, che stimola la saliva e i succhi gastrici a supportare la digestione.

Tisane e infusi per idratare il corpo e sgonfiare l'addome

Molto importante poi idratare l'organismo: la bevanda principale da consumare resta l'acqua, meglio se con poco sodio, soprattutto se si soffre di ritenzione idrica. Oltre all'acqua però, è importante bere, durante la giornata delle tisane digestive e degli infusi drenanti e sgonfianti. Tra queste troviamo quelle a base di semi di finocchio, timo, liquirizia, menta piperita, tè verde. L'idratazione è infatti fondamentale per avere una pancia piatta.

 

I comportamenti e i cibi da evitare per avere la pancia piatta

Per sgonfiare la pancia, la regola fondamentale è seguire una dieta equilibrata e personalizzata: non tutti infatti reagiamo allo stesso modo quando introduciamo dei cibi nell'organismo. Per evitare che la pancia si gonfi come un palloncino bisogna innanzitutto masticare a lungo, evitando di mangiare in piedi e di fretta. Bisogna poi dire di no alle gomme da masticare, in quanto contribuiscono a introdurre aria nell'addome, oltre a limitare il consumo di bibite gassate e zuccherate e di acqua frizzante. Chi soffre di gonfiore addominale dovrebbe evitare anche i dolcificanti artificiali come lo xilitolo, che aumentano anche il senso di fame. Tra i cibi da limitare ci sono invece i legumi, ma anche i fritti, i cibi particolarmente grassi, gli alcolici, la birra e i cibi fermentati, tutti alimenti responsabili del gonfiore addominale.