Il castano è tra i colori per capelli più diffusi e apprezzati dalle donne, si tratta infatti di una tinta molto versatile che può essere ravvivata con tante sfumature e riflessi, soprattutto quando appare opaco o spento: dal cioccolato fondente, al caffè fino ad arrivare al caramello, al miele, al dorato o ai ramati.  Le nuances sono davvero tante, basta scegliere quella più adatta, che valorizzi la chioma e il volto, sperimentando magari giochi di contrasti o scegliendo tecniche che diano al colore di base un tocco in più, come il balayage : la colorazione ideale per chi ha i capelli castani e vuole schiarirli per donare maggiore luminosità al colore naturale. Ecco allora le sfumature di castano da scegliere per avere una chioma dalle tonalità calde o luminose: un must per l'autunno, ma da ravvivare tutto l'anno.

Capelli castani: le sfumature e le nuances da scegliere anche in base alla carnagione

Chi ha i capelli castani può scegliere tra tante sfumature optando per riflessi mogano, ramati, dorati, così da ravvivare non solo la chioma ma anche la carnagione, anche grazie a tecniche come il balayage o lo shatush castano, con i quali è possibile avere splendidi effetti di luce tra i capelli. Chi non ama le sfumature può puntare a colorazioni calde sui toni del cioccolato, per chi ha una base castano scuro, ma anche caramello o miele per capelli castani o castano chiaro: a orientare la scelta è sicuramente anche la carnagione. Chi ha la pelle olivastra, scura o molto chiara potrà scegliere un castano scuro, chi invece ha una pelle chiara con sottotono ambrato, pesca o dorato, meglio optare per nuance calde come il bronze, il miele ma anche i ramati, evitando tonalità fredde che non valorizzerebbero l'incarnato. Ecco le tonalità da scegliere!

Castano scuro: dal dark chocolate ai riflessi castagna per ravvivare il colore

Con il castano scuro ci sono diverse tonalità che possiamo scegliere: il cioccolato fondente è quella più scura, una colorazione intensa e fredda ma mai piatta e che può essere ravvivata con riflessi mogano o prugna oppure, se non volete virare al rosso o al violetto, saranno splendidi anche dei riflessi castagna o un toffee chocolate, con un mix di riflessi molto caldi e intensi come caffè, moka o cioccolato, ideali per chi ha la pelle olivastra. L'importante è che non siano troppo chiari, perché altrimenti si creerebbe un contrasto troppo netto. Il castano scuro è l'ideale anche per chi ha la pelle diafana o molto chiara: si tratta infatti di un mix perfetto e molto ricercato: in questo caso è meglio evitare i riflessi dai toni caldi e puntare su quelli freddi, evitando sfumature dorate, ramate o mogano. Si tratta quindi di nuance che servono a donare un tocco di luce in più a chi ha la base molto scura, ravvivandola ma senza stravolgerla troppo.

Castano: dal ramato alle sfumature caramello per dare luce alla chioma

Chi ha una base castana può decidere se ravvivare tutta la chioma o solo le punte: tra le sfumature più belle c'è sicuramente quella caramello, la colorazione a cui aspira di solito che ha i capelli castani naturali e vuole schiarirli, senza però passare al biondo. Per ottenere un ottimo risultato effettuate schiariture graduali e non troppo chiare, facendo così prevalere la base scura. Per chi ha la carnagione ambrata meglio puntare su castani più chiari nelle tonalità del dorato, se avete la base più scura, o del ramato e bronze, se la base tende al rossiccio, evitando i colori freddi come il cenere o il platino che andrebbero in contrasto con il tono caldo della carnagione.

Castano luminoso e chiaro: dal dorato al miele per riflessi che scaldano

Per il castano chiaro il colore più ambito e versatile è il castano miele che riscalda l'incarnato, adatto tra l'altro quasi a tutte: a chi ha la carnagione chiara, media o ambrata. Si tratta di un castano che tende al biondo ma che resta più caldo e che si realizza miscelando i riflessi dorati e quelli miele avendo come base un castano medio naturale. Si può decidere anche di realizzare solo dei riflessi dorati o miele donando luce ai capelli da metà lunghezza o ravvivando le punte. Chi ha una carnagione chiara o media potrà realizzare anche un castano chiaro tendente al sabbia che addolcisce anche i tratti del viso: con questa colorazione i capelli si schiariscono fino a 3 toni e, per non evidenziare troppo la ricrescita, si può realizzare mescolando insieme più riflessi chiari insieme: sarà poi il consiglio esperto del parrucchiere a suggerire la colorazione più adatta.

Bronde  e sombre le sfumature di castano dai toni chiari

Il sombre si ottiene con una tecnica che unisce in modo armonioso i toni del castano con quelle del biondo, abbinati a sfumature scure che non vengono messe in evidenza. Si tratta quindi di una sfumatura di castano che si adatta bene ai toni di biondo anche più chiari illuminando il volto, ideale soprattutto per le pelli ambrate. L'intensità andrà poi adattata in base al colore naturale, oltre al sottotono dell'incarnato. Il bronde, invece, è tra le sfumature di castano/biondo più richieste: più chiara e luminosa del sombre, il suo nome nasce dall'unione di "brunette" e "blonde", una colorazione naturale che illumina la chioma e il volto. Anche in questo caso il risultato è personalizzabile, basta affidarsi alle mani di un esperto che sappia scegliere la tonalità giusta in base al colore naturale e alla carnagione.