Sui social è molto facile riversare la propria negatività sotto forma di offese gratuite e critiche ben poco costruttive, come se digitare parole sulla tastiera di uno smartphone o di un pc rendesse certe affermazioni meno gravi. Tutto è lecito in rete, tutto è permesso sui social, senza metterci la faccia e protetti da uno schermo: è consentito anche scatenarsi col body shaming e col cyber bullismo. Le vittime di questo fenomeno sono ovunque e neppure le celebrities sono immuni, anzi: il loro essere “personaggi pubblici” fa sì che vengano percepiti come personaggi a cui si può dire di tutto. L’ultima solo in ordine di tempo contro cui è stato puntato il dito è Billie Eilish, cantante 18enne che già in passato era stata pesantemente criticata per il suo aspetto fisico.

Billie Eilish nuovamente nel mirino degli haters

Il successo per Billie Eilish è arrivato in modo travolgente, portandola al centro del panorama musicale mondiale giovanissima. Oggi ha 18 anni, ma è stata notata quando ne aveva 14 e oggi vanta una quantità di titoli e riconoscimenti quasi da record, compresi cinque Grammy. La fama l'ha ovviamente esposta su grande scala e l'attenzione mediatica non è stata sempre rivolta solo alla sua voce e al suo talento. Più volte in rete ci si è soffermati sul suo aspetto fisico: la cantante non è nuova a critiche e battutine degli haters, che le hanno causato notevoli insicurezze. In passato aveva dichiarato di aver sofferto moltissimo per i continui commenti negativi che riceveva sul suo corpo, sulle scelte in fatto di capelli e abbigliamento. La situazione si sta ripetendo ancora. La 18enne infatti è stata paparazzata in un momento privato di quotidianità a Los Angeles. Le sue foto in shorts e canotta stanno facendo il giro dei social e gli haters non si stanno risparmiando nel metterla sotto accusa. Su Twitter il suo nome è tra le tendenze del momento. Da una parte c'è chi ironizza sulla forma fisica della cantante e sul suo look: qualcuno "elegantemente" fa notare che il suo corpo somiglia a quello di una 30enne alcolizzata. Dall'altro ci sono i suoi fan, pronti a sostenere la loro beniamina sottolineandone il talento e mettendo in risalto come sia forse giunto il momento di smetterla di voler a tutti i costi ingabbiare le persone in standard di perfezione.

a short film originally produced for and seen on tour made by billie eilish

A post shared by BILLIE EILISH (@billieeilish) on

Un video manifesto contro il body shaming

Proprio perché vittima di body shaming e consapevole delle forti ripercussioni che i commenti degli haters hanno sulle vittime, Billie Eilish ha presentato a maggio un corto per sensibilizzare su questo fenomeno. Nel video si sveste e si mette a nudo, non solo praticamente: mentre si sfila gli abiti racconta la sua storia, fa emergere i suoi sentimenti e il proprio vissuto. Parla dell'esagerata attenzione rivolta al suo corpo, delle insicurezze dovute al suo non aderire allo stereotipo della pop star, della paura di non essere all'altezza delle aspettative altrui. Presentato prima durante il tour e poi approdato su Youtube, il corto è un vero e proprio video manifesto, per dire alle vittime di non lasciarsi sommergere dall'ignoranza e dalla cattiveria altrui, ma di continuare a esprimere sé stessi senza paure.