Il basilico (Ocinum basilicum) è molto utilizzato in cucina ed è una pianta erbacea annuale originaria dell'Asia ma poi coltivata anche nel bacino del Mediterraneo. Il suo nome deriva dal greco Basilicòs (regale) e ha diverse varietà tra cui il basilico rosso, utilizzato per dare un colore particolare alle pietanze.

Il basilico, però, non viene utilizzato solo in cucina ma lo si trova anche in erboristeria poiché è un rimedio naturale molto efficace per favorire la digestione e per curare numerosi disturbi. Vediamo quali.

Proprietà e benefici del basilico

Cura i dolori articolari e reumatici: grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie il basilico può curare i dolori articolari e reumatici. All'interno, infatti, contiene una sostanza in grado di lenire e in alcuni casi eliminare del tutto i dolori articolari.

Aiuta lo stomaco e l'intestino: grazie alla presenza di eugenolo, il basilico ha un'azione benefica sulle mucose gastriche e favorisce la digestione, calmando allo stesso tempo ansia e stress che possono apportare danni anche a carico dell'apparato gastrico. Per risolvere disturbi intestinali e mal di pancia, basta massaggiare con l'olio essenziale di basilico la parte interessata per tre volte al giorno in modo da ridurre l'acidità di stomaco, calmare i crampi alla pancia e abbassare la presenza di gas e flatulenza. Per aiutare la digestione, invece, bisogna tenere in infusione nell'olio caldo le foglie secche per alcuni minuti e bevuto di sera per una settimana.

Toccasana per le vie respiratorie: grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, il basilico si è rivelato nel corso degli anni un valido alleato per curare raffreddore, tosse, bronchite, asma e mal di gola. Si possono utilizzare sia gli oli essenziali di basilico che le foglie fresche per preparare degli infusi.
L'olio essenziale può essere utilizzato per uso esterno per curare le infezioni delle vie respiratorie grazie al suo potere espettorante: per preparare i suffumigi bastano 10 gocce di olio essenziale di basilico in acqua calda.

Azione lenitiva: applicando le foglie direttamente sulla zona arrossata o irritata infatti, l'irritazione sarà placata e ripetendo l'operazione giorno dopo giorno scomparirà del tutto. Utile anche per lenire il prurito dovuto alle punture di insetti.

Stimola la produzione di latte: è un valido aiuto per stimolare la produzione di latte materno in modo naturale, è quindi consigliato alle donne durante l'allattamento.

Combattere ansia e stress: il basilico aiuta a rinforzare il sistema nervoso combattendo ansia, stress, nervosismo, depressione e insonnia. Contiene triptofano che aiuta la produzione di serotonina. Contro l'ansia e lo stress, basta preparare un infuso immergendo qualche foglia di basilico in 300 ml di acqua bollente per 30 minuti, filtrarlo e berlo una volta tiepido. Il basilico cura anche il mal di testa, uno dei sintomi dello stress.

Abbassa il colesterolo e aiuta il cuore: il basilico è ricco di beta carotene, potente antiossidante utile a contrastare il colesterolo apportando benefici a tutto il sistema cardiovascolare: evita attacchi di cuore e aterosclerosi. Il magnesio aiuta a migliorare il flusso sanguigno regolando anche i battiti del cuore.

Antiossidante e antitumorale: secondo uno studio, grazie alle sue proprietà antiossidanti il basilico ci protegge dai danni causati dai radicali liberi prevenendo molte forme di cancro.

Benefico per le ossa: Il contenuto di eugenolo aiuta a migliorare il tessuto osseo e a difenderlo dalla infiammazioni. La vitamina K aiuta a mineralizzare le ossa e a rinforzarle.

Azione antibatterica: applicato sulle ferite il basilico ha azione disinfettante contro i batteri , se pestato può essere applicato direttamente sulle ferite. La sua azione azione antibatterica è efficace anche contro le infezioni del cavo orale come gengiviti, ulcere e infezioni della bocca: basterà masticare qualche foglia di basilico.

Toccasana per pelle e capelli: grazie alle sue proprietà antiossidanti il basilico ha un effetto antiage, ci aiuta quindi a ritardare l'invecchiamento cutaneo. È un ottimo rimedio per donare lucentezza ai capelli spenti. Aiuta anche a contrastare la caduta dei capelli e a combattere l'alopecia: vi basterà preparare una lozione con 150 gr di foglie di basilico in 1 litro di acqua da massaggiare sul cuoio capelluto dopo lo shampoo. Usare l'infuso, unito all'acqua del bagno, ha un effetto tonificante e distensivo sulla pelle, l'olio, invece, è utile per combattere la cellulite.

Basilico: proprietà nutritive

Il basilico è ricco di potassio che aiuta a regolare la quantità di liquidi nel nostro corpo, inoltre contiene calcio, utile alle nostre ossa e ferro, importante per garantire al sangue il ricambio e il trasporto di ossigeno. Contiene inoltre fosforo, magnesio e vitamina A che aiutano il nostro sistema immunitario, ma contiene anche vitamina B, C, E, K e J. Il basilico contiene circa 30 kcal per 100 grammi, ed è ricco di acqua.

Come coltivare il basilico in vaso

Il basilico si semina in primavera sia in piena terra che in vaso e va coltivato in una zona soleggiata, poiché teme il freddo e temperature molto basse possono deperirla. Bisogna annaffiarla regolarmente, solo quando il terreno è asciutto, poiché le piantine di basilico si afflosciano subito se non hanno acqua o se poste in una zona di eccessiva calura o siccità. Bastano pochi passaggi per coltivare il basilico in vaso e stare attenti che cresca di almeno 10 cm prima di raccogliere le foglie in modo che non sia tossico per la salute.

Controindicazioni

Il basilico è controindicato in chi soffre di allergie alle parietarie, inoltre si consiglia di assumerlo con moderazione perché, dosi massicce, hanno effetto narcotizzante mentre, usato esternamente, può irritare le mucose. Il basilico va evitato in gravidanza perché potrebbe causare la toxoplasmosi, una malattia dannosa al feto ed è da evitare l'uso anche se si soffre di epilessia.