Siamo abituati a vedere le celebrities cimentarsi spesso in sponsorizzazioni, soprattutto sui social. Ormai improvvisarsi influencer e testimonial è diventato quasi una moda e si passa con disinvoltura da un prodotto all'altro, chiaramente con lo scopo di trarne un guadagno. Anche alla cantante Adele è stata offerta questa possibilità e anzi, le avrebbe fruttato anche parecchi quattrini. Il suo dimagrimento è stato sulla bocca di tutti per mesi e anche per questo c'era tanta curiosità in occasione della sua apparizione al Saturday Night Show. In questi mesi la cantante è stata molto concentrata su sé stessa e sui progetti lavorativi e si è mostrata ben poco sui social, dunque la sua nuova forma fisica era stata poco "documentata". Durante lo show invece si è mostrata finalmente in tutto il suo splendore, lasciando tutti di stucco: si parla di circa 40 chili persi grazie alla dieta Sirt. Non esistono bacchette magiche e non esistono prodotti dimagranti o integratori capaci di rendere possibile da soli una trasformazione di questa portata. Anche per questo Adele si è rifiutata di sponsorizzarli e di associarli alla propria immagine, rinunciando in questo modo a parecchi soldi: si parla di milioni di dollari.

Adele dice no alle aziende e anche a 52 milioni di dollari

Adele avrebbe potuto capitalizzare la sua nuova immagine e trarci notevoli guadagni: diversi brand le avevano offerto milioni di dollari in sponsorizzazioni pubblicitarie, che lei però ha rifiutato. Nello specifico si parla di 52 milioni totali. La sua notevole perdita di peso aveva attirato più aziende, desiderose di accostare il loro nome alla nuova immagine della diva: l'immagine di una donna magra e in salute. Ma lei li ha snobbati tutti: dai programmi dietetici ai tutorial di esercizi fisici fino ai libri di cucina. Come rivela una fonte di The Sun: «Le aziende hanno lanciato a bizzeffe offerte, ma lei vuole evitare di essere un clone delle Kardashian». Con questo gesto la star ha dimostrato di non essere interessata a fare la testimonial a tutti i costi. A differenza sua non tutte le celebrities hanno un'etica tale da rifiutare proposte milionarie, rendendosi invece disponibili ad accostare con facilità il loro nome a quello dei marchi più disparati. Questo non nobilita la loro immagine e non giova alla loro credibilità, ma certamente fa bene al loro portafogli.