Achille Lauro non smette mai di sorprendere i fan e ancora una volta ha dato prova di essere un artista innovativo, capace di reinventarsi e di viaggiare nel tempo attraverso i look iconici sfoggiati. Dopo essersi auto-definito il "malandrino della musica italiana", nelle ultime ore ha lanciato una "bomba" sui social: il prossimo venerdì presenterà il nuovo singolo intitolato "Bam bam Twist", una hit ispirata agli anni '60 che potrebbe diventare il tormentone dell'estate grazie al suo travolgente giro di chitarra e batteria. Per l'occasione non poteva che rivoluzionare per l'ennesima volta il suo stile. Se fino ad ora aveva dato scalpore con i suoi outfit androgini fatti di gonne, tacchi a spillo e calze a rete, oggi ha puntato tutto sulla semplicità della tradizione.

Malandrino🥊

A post shared by ACHILLE LAURO® (@achilleidol) on

Il nuovo look classico di Achille Lauro

Dimenticate Achille Lauro con le gonne principesche e i tacchi a spillo, per il lancio di "Bam bam Twist" ha cambiato radicalmente registro. Se tutti lo ricordavano sul palcoscenico di Sanremo con la sua tutina glitterata e il suo costume da regina Elisabetta, ora lo troveranno decisamente irriconoscibile. Il cantante ha "abbracciato" la tradizione e ha indossato un elegantissimo completo doppio petto in grigio con tanto di camicia gessata in azzurro e cravatta sui toni del bordeaux abbinata alla pochette. Ha inoltre detto addio al doppio taglio, passando a un'acconciatura con la fila di lato da classico "bravo ragazzo". Insomma, se prima la rivoluzione di Lauro stava nei look androgini e no gender in pieno stile David Bowie, ora lo shock è legato alla semplicità. Il dettaglio che non è cambiato? Continua a essere una vera e propria icona glamour.

Achille Lauro viaggia nel tempo con il suo stile

È inutile negarlo, Achille Lauro non può essere definito un semplice cantante, da quando ha debuttato a Sanremo nel 2019 ha dimostrato di essere un artista innovativo e in continua evoluzione, capace di viaggiare nel tempo attraverso i look iconici sfoggiati sul palco. Le sue esibizioni sono vere e proprie performance, dove a fare spettacolo non sono solo le hit interpretate ma soprattutto i costumi e lo stile scelto per l'occasione. La prima volta al Festival ha indossato i panni dell'icona rock, durante il tour ha brillato con le sue tutine di cristalli e lo scorso febbraio è tornato sul palcoscenico sanremese con dei travestimenti rivoluzionari. Negli ultimi tempi, invece, era apparso sempre più spesso in versione androgina con degli outfit no gender fatti di tacchi, gonne, maxi gioielli e calze a rete. Ora è tornato alle "tradizioni" e, nonostante non ci sia nulla di esagerato o di bizzarro nella svolta di stile, riesce a dare ugualmente scalpore. Quale sarà la sua prossima trasformazione?