I cibi fermentati vengono tradizionalmente consumati nei paesi orientali e in quelli dell'est e sono stati la base dell'alimentazione tradizionale per molte popolazioni in diverse parti del mondo. Cibi e bevande fermentate migliorano la digestione, aiutano il metabolismo e rafforzano il sistema immunitario. Parliamo di alimenti ricchi di "batteri buoni", presenti soprattutto nel nostro intestino, e che ci aiutano anche a sgonfiare la pancia. Ma vediamo quali sono i cibi fermentati che dobbiamo inserire nella nostra dieta per facilitare la digestione e avere un organismo più sano.

Cos'è la fermentazione e perché fa bene all'organismo

La fermentazione è un'antica tecnica di conservazione dei cibi che, oltre a preservare gli alimenti a lungo scongiurando la crescita di batteri nocivi, garantiva anche benefici per la salute. Si tratta del processo di conversione dei carboidrati in alcol e anidride carbonica e poi in acidi grassi, grazie all'azione di batteri e lieviti, in condizioni prive di ossigeno (anaerobiche). I microorganismi vivi presenti nei cibi fermentati garantiscono il benessere dell'apparato digerente e mantengono in equilibrio la flora batterica.

Cibi fermentati che aiutano la digestione

Gli alimenti fermentati, oltre ad essere ottimi per la loro gradevole acidità nel gusto, forniscono all'organismo elementi preziosi per l'intestino come i fermenti lattici, inoltre sono ricchi di enzimi e vitamine B e C che svolgono un'azione antiossidante, depurativa e digestiva. Ecco quali sono quelli che non possono mancare nella nostra dieta per facilitare la digestione.

1. Yogurt ricco di fermenti lattici

Tra gli alimenti fermentati per eccellenza troviamo lo yogurt che si prepara con latte vaccino oppure, nella sua versione vegetale, con il latte di soia, ottima alternativa per vegetariani, vegani o per chi è intollerante al lattosio. Contiene fermenti lattici vivi e probiotici che aiutano la digestione e proteggono stomaco e intestino anche in caso di colite e problemi gastrointestinali, oltre a sgonfiare la pancia.

2. Miso il condimento fermentato per brodi e minestre

Il miso è un condimento molto utilizzato in Cina e in Giappone. Parliamo di un prodotto molto antico a base di cereali, soia e sale marino integrale. Si tratta di una pasta di colore marrone dal gusto gradevole che può essere utilizzata anche per sostituire il dado vegetale per la preparazione di brodi, minestre ma anche risotti. Il miso aiuta a migliorare le funzioni intestinali e a rinforzare il sistema immunitario.

3. Tè kombucha probiotico naturale

Il tè kombucha può essere verde o nero ed ha un sapore particolare e piccante: una bevanda fermentata da molti considerata un elisir di lunga vita. Oltre a migliorare la digestione, il kombucha aiuta stomaco e milza a svolgere le loro funzioni, inoltre funziona come u probiotico naturale aiutando l'intestino ed è considerata un'ottima bevanda per chi soffre di calcoli renali. Potete acquistare il tè kombucha nei negozi bio oppure on line e provarlo anche nelle versioni aromatizzate alle erbe o alla frutta.

4. Tempeh l'alimento a base di soia fermentata

Il tempeh è un alimento fermentato che ha origini indonesiane: è a base di fagioli di soia ed è ricco di isoflavoni e proteine che proteggono cuore e ossa. Rappresenta una buona fonte di probiotici che migliorano la digestione, inoltre è ricco di aminoacidi essenziali. Il tempeh si ottiene dalla fermentazione di fagioli di soia cotti, a cui vengono aggiunti il fungo Rhizopus Oligosporus e l'aceto. Ha un sapore che si avvicina a quello della nocciola e può essere consumato al vapore, stufato ma anche come condimento.

5. Crauti i vegetali fermentati del Nord Europa

I crauti sono un'ottima alternativa per un contorno a base di verdure fermentate. Sono molto consumati in Germania e in Austria e in generale nei paesi del Nord Europa. I crauti sono ricchi di vitamine e sali minerali, favoriscono la digestione e sono un toccasana per la flora intestinale, grazie al contenuto di probiotici.

6. Kefir la bevanda fermentata salutare e rinfrescante

Il kefir è una bevanda fermentata originaria del Causaco che si ottiene partendo dal latte, vaccino o di soia, ma anche dall'acqua, grazie a dei granuli speciali che ne permettono la fermentazione. È una bevanda molto salutare dal sapore dolce ma leggermente acidulo: è ricco di probiotici e fermenti lattici che proteggono l'intestino, garantendone il buon funzionamento, e facilitano la digestione. Il kefir è inoltre ricco di proteine, sali minerali e vitamine utili a rafforzare le difese immunitarie e a prevenire arterosclerosi e osteoporosi.

7. Pane con pasta madre a fermentazione naturale

La pasta madre è un lievito che si ricava attraverso la fermentazione naturale e che ha due ingredienti principali: acqua e farina. Sostituire il normale lievito di birra con il lievito madre, permette di preparare in casa pane, pizze e focacce più digeribili. Un alimento fermentato davvero prezioso da utilizzare per la preparazione di impasti a lunga lievitazione.

8. Rejuvelac la bevanda fermentata a base di grano

Il rejuvelac è una bevanda a base di grano o altri cereali fermentati che svolge sull'organismo un'azione ricostituente e rigenerante, inoltre rafforza il sistema immunitario, migliora la digestione e protegge dalle infiammazioni. Di solito viene preparata utilizzando ingredienti come avena , orzo, segale, quinoa, riso e miglio ed ha un sapore che somiglia vagamente a quello della limonata.