Se sei a dieta ma non perdi peso c'è qualcosa che non va: dopo sforzi in palestra e sacrifici a tavola vedere che la silhouette non si modella come vorresti e che i chili di troppo sono sempre lì può essere controproducente e puoi perdere la motivazione per ritrovare il peso forma. Ma come mai non perdi peso? Ecco svelati 5 motivi che rovinano la tua dieta.

1. Non dormi abbastanza: ormai è risaputo che dormire poco provoca conseguenze sia per la salute che per la bellezza. Riposando poco infatti, il sistema imminutario non lavora come dovrebbe e ci espone più facilmente alle malattie, ma non solo. Dormendo dalle 8 alle 9 ore per notte,  si produce un maggiore livello di leptina, l’ormone che ti aiuta a dimagrire riducendo i depositi adiposi. E' fondamentale quindi la qualità del sonno anche per la tua bellezza.

2. Sei nottambula: gli studiosi della Feinberg School of Medicine della Nortwestern University hanno dimostrato che chi vive di notte ha una tendenza più marcata ad accumulare peso rispetto ai mattinieri. Sembra infatti che il sole ci aiuti a sincronizzare l'organismo permettondoci di migliorare anche la qualità del sonno con dormite regolari, ma anche di avere un metabolismo più regolare.

3. Abusi di bevande sbagliate: se da un lato bere è fondamentale per la nostra salute, dall'altro bisogna fare particolare attenzione a quali bevande vengono consumate. Acque, tè verde, e centrifugati sono ottimi, mentre tè preconfezionati, succhi di frutta o bevande conosciute come senza zucchero potrebbero provocare l'effetto contrario.

4. Salti la colazione: iniziare la giornata con lo stomaco pieno è fondamentale per permettere al nostro organismo di lavorare bene. Saltando la colazione infatti il metabolismo non si risveglia, rischiando quindi di rallentarsi per tutta la giornata e di non farvi bruciare calorie. E' essenziale iniziare la giornata con il giusto apporto calorico: è perfetto uno yogurt bianco con due cucchiai di cereali, un cappuccio dolcificato con la stevia e tre fette biscottate integrali con un velo di marmellata senza zucchero oppure un piccolo tost con prosciutto e formaggio e una spremuta di arancia non zuccherata.

5.Non controlli le porzioni: essere a dieta significa anche pesare gli alimenti che si consumano. E' fondamentale infatti consumare la giusta dose di carboidrati e proteine per permettere al nostro organismo di lavorare al meglio: attenzione a non esagerare con le porzioni ma neanche a mangiare troppo poco.  Quando cercate di tenere a bada la fame infatti, il risultato sarà quello di mangiare di più, e probabilmente cibi meno sani, al pasto successivo. In questo caso è meglio quindi spezzare la giornata con uno spuntino oppure consumare cibi che ti saziano a lungo.