Quando si parla di capelli spesso ci ritroviamo davanti a delle vere e proprie leggende, altre volte invece si tratta di fatti reali che si possono evitare prendendosi cura della propria chioma. Ma quali sono i miti da sfatare? Ecco cose che dovete sapere sui vostri capelli.

1.Strappare un capello bianco ne fa crescere altri: si tratta di una bufala che ha condizionato milioni di persone, soprattutto donne. Quando compare il primo capello bianco è ormai abitudine non strapparlo e al massimo coprirlo con la tinta. In realtà eliminare un capello bianco non porta alla comparsa di altri capelli bianchi, ma è comunque bene evitare di strappare i capelli per non indebolirli.

2.Cento colpi di spazzola per capelli sani: è una diceria che è meglio evitare. Spazzolando troppo i capelli infatti, non rendiamo i capelli più sani ma al contrario rischiamo di  indebolirli e di aumentare la caduta dei capelli. Meglio pettinare i capelli solo con spazzole in legno per non stressarli troppo ed evitare di pettinarli troppo frequentemente.

3.Tagliare i capelli li fa crescere più in fretta: i parrucchieri consigliano di tagliare i capelli una volta al mese per renderli più sani e forti. In realtà i capelli non crescono più in fretta, ma solamente più robusti. Con il taglio inoltre vengono eliminate le antiestetiche doppie punte, di conseguenza anche lo styling sarà più uniforme e ordinato.

4. Le doppie punte si possono curare: una volta che la parte finale del capello si sdoppia, non c'è niente da fare. L'unico rimedio funzionante per eliminare le doppie punte infatti è tagliare, ma se volete prevenirle potete provare i rimedi naturali come le maschere fai da te all'olio di oliva, uovo e aceto di mele.

5. Lo shampoo deve fare schiuma per lavare bene i capelli: la credenza che ricoprire la testa di schiuma sia indispensabile per pulire a fondo la chioma non è assolutamente vera. Al contrario, uno shampoo eccessivamente schiumogeno spesso non pulisce come dovrebbe i capelli, rendendoli solamente più pesanti; gli agenti chimici contenuti all'interno infatti, spesso possono essere dannosi per il cuoio capelluto.