Il trapianto di un organo può salvare una vita ma alcuni casi hanno avuto davvero dell'incredibile: donatori improbabili, richieste assurde e innovazioni mediche che sono state in grado di rendere migliori le vite dei pazienti. Spesso l'immaginario della gente crea delle vere e proprie leggende metropolitane che si diffondono come fatti reali, anche se in realtà non si tratta che di racconti inventati e ovviamente non accaduti; in altri casi invece le innovazioni tecnologiche hanno permesso davvero una vita migliore ai pazienti. Ecco 5 bizzarri casi di trapianti di organi.

1.Riceve l'utero dalla mamma: una giovane ragazza svedese non poteva avere figli a causa di una malattia genetica che l'aveva fatta nascere senza utero; i medici hanno saputo soddisfare la sua voglia di maternità impiantandole l'utero di sua madre che lo ha donato spontaneamente, lo stesso dal quale era nata.

2.Un bizzarro donatore: più di uno il caso in cui il donatore è alquanto bizzarro; dal cliente che dona il rene alla sua cassiera preferita, fino all'amante del marito che accetta di donare un rene alla moglie.

3.Promesse calcistiche: strano a credersi è successo anche questo. Un fan accanito del Manchester United ha accettato di donare delle cellule salva vita al fratello solo ed esclusivamente se abbandonava la sua squadra del cuore, il Manchester City. Prima del trapianto il folle fratello ha persino fatto firmare un contratto per far sì che la promessa fosse mantenuta.

4.Il rene torna al proprietario dopo la separazione: un medico di Long Island ha pensato bene di chiedere alla sua ex moglie di restituirgli il rene che le aveva donato 8 anni prima. Dopo la separazione la moglie ha così dovuto subire un'altra operazione per restituire il rene al legittimo proprietario.

5.Trapianto del pene: l'organo sessuale era stato danneggiato gravemente durante un incidente, lasciando l'uomo con appena un centimetro di organo riproduttivo. I medici hanno effettuato il primo trapianto al mondo del pene ma dopo due settimane lo hanno dovuto eliminare a causa di un problema psicologica che aveva colpito sia l'uomo che la propria moglie.