14:09

Come sgonfiarsi in pochi giorni: perdere liquidi con frutta e verdura

È possibile che inserendo nella nostra dieta alcune verdure e certa frutta possiamo contribuire a perdere i liquidi in eccesso? Certo! Ecco qualche suggerimento.

Come sgonfiarsi in pochi giorni: perdere liquidi con frutta e verdura.

Capita che più che essere sovrappeso per un eccesso di grasso, siamo gonfie di liquidi in eccesso che, oltre a farci sentire pesanti, causano anche l’odiata cellulite. Cosa fare dunque per sgonfiarci? La natura ci ha fornito l’alleato principale, le verdure, che tra l’altro combattono anche le rughe. Vediamo quali fanno al caso nostro.

Sono da preferirsi le verdure ricche di fibre, che aiutano l’intestino, e quelle con alto contenuto di potassio, minerale che aiuta a drenare l’acqua dai tessuti. Gli asparagi, la barbabietola e i carciofi posseggono componenti tali da stimolare l’azione renale, mentre i finocchi, che hanno meno calorie in assoluto, sono diuretici e combattono i processi fermentativi, diminuendo il gas intestinale, quindi anche quel fastidioso gonfiore alla pancia. L’ananas, soprattutto se si mangia la parte centrale, accelera la digestione e l’eliminazione delle scorie: un simile risultato si ottiene anche con la papaia.

Non abbiamo voglia di mangiare e preferiamo bere qualcosa? Scegliamo il tè verde che dall’Oriente è giunto fino a noi con tutte le sue funzioni antiossidanti e, tra le altre cose, svolge anche un’azione drenante e anticellulite. Chi riesce a dire di no alle fragole? Oltre la golosità delle ricette – come il tiramisù per la Festa della Mamma – questo frutto contiene molte vitamine (B, C, E e K) e sali minerali (ferro, sodio, fosforo, magnesio, potassio e calcio) e possiede innumerevoli proprietà rinfrescanti, diuretiche e lassative, utili a contrastare la gotta e l’ipertensione. Una bella porzione di fragole funge anche da regolatore epatico, del sistema nervoso ed endocrino, ma sono soprattutto depurative e disintossicanti, specialmente se mangiate il mattino a digiuno o lontano dai pasti. Se consideriamo che sono indicate anche per i diabetici, ci rendiamo conto che sono il frutto depurativo per eccellenza. La nostra operazione prima dell’estate inizia a tavola e, trattandosi di tutti alimenti freschi e di stagione, non è detto che non sia anche piacevole.

Raimonda Granato

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE