Il collegio è il docu-reality di Rai 2 dedicato a un gruppo di ragazzi che vengono catapultati in una scuola del passato, ritrovandosi alle prese con restrizioni e divieti che li stimolano a mettere in mostra il loro animo ribelle. Questa quinta edizione è ambientata negli anni '90 e vede diversi studenti dalla personalità forte destreggiarsi tra noiose lezioni e divertenti momenti di svago in compagnia dei colleghi. Tra loro c'è Ylenia Grambone, una ragazza di 16 anni della provincia di Salerno che si autodefinisce "ape regina" per il suo desiderio di voler sempre comandare.

Chi è Ylenia Grambone

Ylenia Grambone è una ragazza di 16 anni, viene da Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, ed è diventata famosa grazie a Il collegio 5. È molto legata alla famiglia, ha un rapporto speciale con il padre, che la supporta in ogni esperienza in cui decide di lanciarsi. Ha sempre un'espressione seria e accigliata, non a caso si sente diversa dalle coetanee per i suoi modi di porsi.

È riflessiva, stravagante, ha la mania del controllo, tanto che gli amici la chiamano "ape regina". Si sente un po' hippie e ama ogni forma d'arte, le sue più grandi passioni sono la scrittura e la pittura, le piace dipingere soprattutto soggetti astratti. Il suo più grande sogno? Trasferirsi negli Stati Uniti, paese che lei stessa definisce il suo "habitat naturale", ovvero un luogo in cui non si sentirebbe giudicata per la sua diversità.

Lo stile di Ylenia Grambone

Siamo abituati a vedere i protagonisti de Il collegio in divisa rigorosa ma, una volta terminato il programma, tutti (o quasi) dicono addio a giacche eleganti, camicie, gonne a pieghe e cravatte.

Ylenia Grambone è una delle tante a vantare uno stile decisamente diverso nella vita "reale", visto che spazia tra jeans, crop top che lasciano l'ombelico in mostra, minigonne e microbikini. Porta il piercing all'ombelico e al naso e non ci pensa su due volte a posare come una vera e propria modella. Il dettaglio che è cambiato in modo drastico dopo l'esperienza su Rai 2? Il taglio di capelli, visto che all'interno del Collegio è stata costretta a passare a un caschetto cortissimo.