Chanel è tra le Maison che hanno organizzato uno show tradizionale durante la Paris Fashion Week, ha deciso di presentare la collezione Primavera/Estate 2021 in forma fisica, nonostante l’emergenza Covid-19 sia tornata a far preoccupare. La presenza del pubblico è stata drasticamente ridotta ma tra le prime file hanno “brillato” innumerevoli star, da Kristen Stewart a Marion Cotillard, fino ad arrivare a Sophia Coppola. Ad attirare le attenzioni del pubblico, però, sono state Vanessa Paradis e Lily-Rose Depp: mamma e figlia hanno sfoggiato due eleganti look coordinati, dando prova di somigliarsi così tanto da sembrare sorelle.

I look di Vanessa Paradis e Lily-Rose Depp alla sfilata Chanel

Vanessa Paradis potrà anche essere finita in tribunale con l’ex marito Johnny Depp ma con la figlia Lily-Rose continua ad avere un rapporto molto stretto e profondo, tanto da partecipare con lei alle sfilate parigine. Le due sono apparse sul “white carpet” di Chanel, incantando tutti con la loro bellezza e con i loro impeccabili look coordinati. Mamma e figlia hanno indossato entrambe pantaloni e giacca di tweed, tutto firmato dalla Maison francese, ma, se Vanessa ha preferito i toni del nero con dei dettagli colorati solo sull’abbottonatura del soprabito, la Depp h optato per il rosa. La giovane attrice ha infatti indossato una giacca total pink, un crop top abbinato e dei jeans a vita alta con dei dettagli rosa su tasche e gambe. Il dettaglio che non è sfuggito ai fan? Anno dopo anno si somigliano sempre di più, tanto che potrebbero essere tranquillamente scambiate per sorelle.

La collezione Primavera/Estate 2021 di Chanel

Chanel ha presentato la collezione per la Primavera/Estate 2021 durante la Paris Fashion Week, distinguendosi ancora una volta per eleganza senza tempo e stile bon ton. Come al solito lo show è andato in scena al Grand Palais, trasformato in una passerella total white in stile hollywoodiano, sulla quale hanno sfilato le modelle vestite dall’erede di Karl Lagerfeld, Virginie Viard. I richiami cinematografici sono moltissimi, basti pensare al fatto che l’evento è stato anticipato da due mini film che hanno fuso immagini di celebri pellicole, da “La Piscine” di Jacques Deray a “Fino all'ultimo respiro” di Jean-Luc Godard. I pantaloni la fanno da padrone, anche se si alternano a gonne corte, bermuda, abiti di pizzo. Non mancano i tailleur mannish e le classiche giacche di tweed, questa volta rivisitate in una versione leggermente oversize. La stilista ha detto addio ai tacchi, preferendo scarpe basse e piatte, mentre per quanto riguarda le borse le ha rese micro, si portano al posto del collier. Insomma, la Maison ha deciso di “abbassare i toni” in un momento storico tanto difficile, anche se non ha perso la sua innata classe e sensualità.