Si sta per concludere la 69° edizione del Festival di Sanremo: anche quest'anno le protagoniste non sono state soltanto le canzoni in gara, ma anche i beauty look e gli outfit dei cantanti esibitisi alla kermesse sanremese. Durante le serate abbiamo visto susseguirsi capelli dagli styling discutibili, rossetti meravigliosi e colpi di scena. Ma quali sono stati i top e flop sul palco dell'Ariston? Abbiamo selezionato i look più belli (e i peggiori): scoprili nella gallery!

I look top al Festival di Sanremo

Gli occhi di tutta Italia erano puntati su Virginia Raffaele, la presentatrice delle 69°edizione: purtroppo però, almeno nel campo beauty, le aspettative sono state deluse. L'unico punto a suo favore è stato il rossetto rosso indossato nella terza serata. Quando Michelle Hunziker ha fatto la sua apparizione come ospite sul palco dell'Ariston ha lasciato tutti a bocca aperta, guadagnando subito il titolo di più bella della seconda serata: elegante e sofisticata, il suo chignon ordinato era perfetto in abbinamento al look con focus sullo sguardo. In fatto di eleganza anche Paola Turci non è da meno: i suoi look minimal con make up intenso per lo sguardo, labbra nude e incarnato luminoso non sono passati inosservati. Tra i look più belli ci sono senza dubbio quelli sfoggiati da Federica Carta, che sembra non sbagliare neanche una scelta con occhi intensi, chignon e onde vintage: è lei a indossare i beauty look più trendy del festival, cambiando styling di serata in serata. Grintosa e glamour Arisa: il suo pixie cut con frangione laterale le dona tantissimo, così come i make up intensi concentrati anche per lei sullo sguardo. E se di bellezza stiamo parlando, non possiamo fare a meno di notare le gambe di Loredana Bertè: i suoi look rock e audaci le hanno lasciate in bella mostra, mostrando gambe toniche e sode anche alla soglia dei 70 anni.

I look flop al Festival di Sanremo

Sul palco dell'Ariston non sono mancati i flop, e anche i floppissimi: i protagonisti sono stati quasi sempre i capelli, con scelte non fortunate che non valorizzavano le cantanti. Prima tra tutte Virginia Raffaele che ha indossato raccolti démodé e styling mossi che però di mosso avevano ben poco.  Anche gli hair look di Anna Tatangelo non hanno entusiasmato il pubblico, soprattutto l'effetto bagnato della terza serata: sui social addirittura sono apparsi dei commenti e satire che invitavano la cantante a munirsi di phon e asciugarsi la chioma. Flop anche lo styling di Laura Chiatti, che sembrava indossare un look casalingo con tanto di ricrescita e forcine. Ma non è l'unica ad aver calcato il palco con la ricrescita: anche Anna Foglietta non è stata da meno, e lo stacco di colore con il biondo era davvero eccessivo, e il tentativo di ricreare onde anni '20 sembra non essere andato a buon fine. Ma i capelli più chiacchierati del Festival sono stati quelli di Patty Pravo che si è presentata a Sanremo con i drealock: se è vero che si può permettere tutto, l'abbinamento con i rasta e la chirurgia plastica non è dei migliori.