Riccardo Tisci non è solo uno degli stilisti più famosi al mondo, è un vero e proprio genio rivoluzionario che ha creato il concetto di moda contemporanea grazie al suo stile dark e gotico. Per 12 anni è stato il direttore creativo di Givenchy e, dopo aver detto addio alla Maison, ha deciso di sostituire Christopher Bailey a capo di Burberry, con cui debutterà in passerella il 17 settembre durante la London Fashion Week. Ecco per quale motivo è destinato a trasformare in modo radicale anche l'immagine dell'iconica casa di moda britannica.

I successi di Riccardo Tisci

Riccardo Tisci è nato a Taranto nel 1974 da genitori originari di Palagianello ma è rimasto orfano di padre quando era solo un bambino. La madre Elmerinda, rimasta vedova con 9 figli, ha deciso di abbandonare la Puglia e trasferirsi con la famiglia in Lombardia, per la precisione a Cermenate, in provincia di Como. A 17 anni Tisci si è trasferito a Londra, dove si è diplomato al Central Saint Martins College. Una volta finita la scuola ha cominciato a lavorare per marchi come Puma, Coccapani e Ruffo Research, per cui aveva firmato un contratto triennale. Solo alla Milano Fashion Week dell'autunno 2004-2005 ha presentato la prima collezione che portava il suo nome, che gli ha permesso di essere notato da Givenchy, Maison di cui diventa direttore creativo, curando le linee Haute Couture, prêt-à-porter e accessori. Il suo nome diventa così noto che innumerevoli star si rivolgono a lui per curare i propri look prima tra tutte Madonna che nel 2008 gli ha chiesto di disegnare due costumi dello Sticky and Sweet Tour. Nel 2012, dopo 12 anni di collaborazione, ha poi lasciato il brand francese che ha rivoluzionato, passando ufficialmente a Burberry nel mese di marzo 2018 in seguito all'addio di Christopher Bailey, che ha guidato la direzione creativa del marchio per ben 17 anni. Ora sarà lui a firmare la collezione della griffe che verrà presentata alla London Fashion Week il prossimo 17 settembre.

La rivoluzione con Givenchy

Riccardo Tisci ha guidato la Maison Givenchy in qualità di direttore creativo per 12 anni, rivoluzionando l'immagine del brand e rilanciandolo nel fashion system. A contribuire al suo successo è stato lo stile iconico, a metà tra il dark e il rock, che ha caratterizzato tutte gli abiti e gli accessori che ha creato. Si è ispirato a icone religiose, pin-up, animali feroci, dipinti in stile barocco, non a caso nelle sue creazioni domina il pizzo, il tulle, la pelle e la seta decorata con stampe iconiche, che hanno permesso di rendere il suo stile una rilettura dark della pop art. Spesso Tisci viene addirittura definito l'inventore della moda contemporanea, visto che ha saputo portare la moda tra le strade, dando vita a quello che oggi viene chiamato streetstyle, che ha allontananato la moda dal mondo elitario a cui era stata destinata fino a quel momento. E' sempre stato attaccato alla famiglia, tanto che ha tentato di ricreare questo nucleo anche sul lavoro, stringendo dei rapporti profondissimi con le sue muse, da Lea T. a Mariacarla Boscono, fino ad arrivare a Donatella Versace, la prima stilista che ha accettato di posare per una casa di moda diversa dalla sua. Di sicuro anche a capo di Burberry riuscirà a esprimere al meglio il suo genio rivoluzionario, interpretando attraverso gli abiti i cambiamenti culturali della società odierna.

Il nuovo logo di Burberry by Riccardo Tisci

Riccardo Tisci è uno degli stilisti più rivoluzionari di tutti i tempi e, dopo aver curato la direzione creativa di Givenchy per 12 anni trasformando radicalmente l'immagine della Maison, ha intenzione di fare lo stesso con Burberry. Non è un caso che abbia donato nuova vita al logo, modificandolo a modo suo e dicendo addio al front classico decorato con l'iconico cavallo.

Servendosi della collaborazione di Peter Saville, grafico che ha realizzato alcune delle copertine di album più famose della storia, come quelle di New Order e Joy Divison, ha creato un pattern color bianco, rosso e miele che vede intrecciarsi le lettere T e B, le iniziali di Thomas Burberry, il fondatore del marchio. Si tratta di un evento leggendario, visto che per la prima volta dopo decenni dalla sua fondazione l'azienda ha accettato un update grafico. Per sponsorizzare il cambiamento, palazzi, auto e installazioni montate in ferie città britanniche sono state ricoperte con le stampe del logo. La cosa anticipa un'era di rinnovamento al cui capo ci sarà proprio Riccardo Tisci, il cui obiettivo è rafforzare le ambizioni del brand, facendolo posizionare saldamente nel mondo del lusso e allo stesso tempo interpretando alla perfezione le nuove tendenze.

Burberry by Riccardo Tisci: la limited edition in vendita per 24 ore

Riccardo Tisci presenterà la sua prima collezione per Burberry il prossimo 17 settembre in occasione della London Fashion Week e, nell'attesa di debuttare in passerella in qualità di nuovo direttore creativo della nota Maison britannica, ha lanciato un'idea molto particolare: una limited edition che porta il suo nome in vendita solo per 24 ore. Gli abiti e gli accessori potranno essere acquistati su Instagram e WeChat, inaugurando così una nuova esperienza di shopping "social, a partire dalle 17.30 di lunedì 17 settembre, per la precisione al termine dell'attesa sfilata. La capsule collection non arriverà solo sul web ma anche sullo store al 121 di Regent Street, che inaugurerà sabato 15 settembre. Per l'occasione è stato reinventato da Tisci in persona che, attraverso degli appositi spazi tematici e un’installazione speciale su 3 piani realizzata dall'artista Graham Hudson e chiamata “Sisyphus Reclined”, non solo ospiterà la "vendita lampo" della linea ma celebrerà anche il passato e il futuro di Burberry.