4 Settembre 2021
17:04

Spencer, perché l’abito bianco di Kristen Stewart non si ispira al look da sposa di Lady Diana

Da quando è andata in scena la prima a Venezia 78 non si fa altro che parlare di Spencer, il film dedicato a Lady Diana. Sia nel poster che in alcune scene la protagonista Kristen Stewart indossa un meraviglioso abito bianco e oro ma, a dispetto di quanto si pensava, non è ispirato al look da sposa della compianta principessa: ecco come è nato e chi lo ha firmato.
A cura di Valeria Paglionico

Spencer era tra i film più attesi presentati alla 78esima edizione del Festival del Cinema di Venezia e, stando alle recensioni, non ha deluso le aspettative. A firmarlo è stato Pablo Larraìn, regista che sullo schermo ha fatto rivivere la controversa storia della principessa Diana, concentrandosi sul periodo drammatico in cui ha maturato la decisione di divorziare da Carlo. A ricoprire i panni dell'iconica Lady D. è stata Kristen Stewart: sebbene alla Mostra si sia presentata con degli originali capelli arancioni, nel film ha subito una vera e propria trasformazione, diventando praticamente la fotocopia della Duchessa. In quanti hanno visto l'abito bianco che l'attrice ha sfoggiato nel poster? Ecco tutto ciò che c'è da sapere su quel capo destinato a diventare leggendario.

Chi ha firmato l'abito indossato da Kristen Stewart in Spencer

Fin da quando è stata rilasciata la locandina ufficiale del film Spencer, tutte le attenzioni del pubblico si sono concentrate sull'abito bianco dai dettagli gold sfoggiato da Kristen Stewart/Lady Diana. A firmarlo è stata la Maison Chanel, di cui l'attrice è ambasciatrice, che ha realizzato su misura per lei uno splendido vestito da sera in organza beige impreziosito da paillettes dorate e argentate a forma di foglia e rami. Sebbene ricordi in modo impressionante il look bridal di Lady D., in verità non ha nulla a che vedere con quest'ultimo. Certo, vuole essere solo una sua reinterpretazione come spiegato dalla costumista Jacqueline Durran che ha curato il guardaroba della Stewart per il film, ma la verità è che è stato "rispolverato" dagli archivi della griffe francese.

L’abito Chanel indossato da Kristen Stewart in Spencer
L’abito Chanel indossato da Kristen Stewart in Spencer

Il vestito bianco e oro di Spencer ha richiesto oltre mille ore di lavoro

L'abito bianco di Spencer non si ispira all'abito da sposa di Diana, è la riproduzione di un vestito vintage di Chanel, per la precisione il look 82 della collezione Haute Couture Primavera/Estate 1988. L'originale aveva lo scollo strapless dritto ed era definito con una delicata balza in tulle plissettato, aveva una cintura di raso con fiocco sul davanti, una gonna a balze con sottoveste in organza e un fregio prezioso lungo tutta la silhouette.

Chanel, collezione Haute Couture Primavera/Estate 1988
Chanel, collezione Haute Couture Primavera/Estate 1988

Quello indossato da Kristen Stewart non è l'abito originale "restaurato", è stato realizzato ex novo da un gruppo di 5 sarti a tempo pieno. Ha richiesto un totale di 1.034 ore di lavoro, di cui 700 solo per i preziosi ricami. Insomma, più che un vestito sembrerebbe essere una vera e propria opera d'arte (e, sebbene ricordi l'iconico look del Royal Wedding, non ha nulla a che vedere con la vita di Diana).

I ricami fatti a mano dell’abito Chanel
I ricami fatti a mano dell’abito Chanel
Spencer, il poster ufficiale del film: Kristen Stewart è Lady Diana in abito da sposa
Spencer, il poster ufficiale del film: Kristen Stewart è Lady Diana in abito da sposa
Kristen Stewart sul poster di Spencer indossa l'abito da sposa di Lady D: "È stato inquietante"
Kristen Stewart sul poster di Spencer indossa l'abito da sposa di Lady D: "È stato inquietante"
Kristen Stewart è Lady Diana: alla premiere del film Spencer brilla con l'abito di paillettes
Kristen Stewart è Lady Diana: alla premiere del film Spencer brilla con l'abito di paillettes
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Ddl Zan, la delusione del mondo della moda. Pierpaolo Piccioli: "Il mio Paese non è quello che applaudiva"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni