Per avere una smagliante forma fisica e per garantire al nostro corpo un regime equilibrato è fondamentale bilanciare magnesio, potassio, sali minerali, ferro e vitamine. I ricercatori dell’Università di Napoli hanno rivelato in particolare come sia necessario per il nostro organismo assumere potassio, per un corretto funzionamento del metabolismo corporeo. Dalla ricerca è emerso che il potassio è in grado di ridurre la pressione sanguigna, che assunto in dosi giuste riduce il rischio di crampi, ictus e malattie coronariche e che  bilanciandolo con il sodio sembrerebbe un rimedio efficace per prevenire le malattie cardiovascolari. Senza addentrarci nei complessi labirinti della fisiologia, è indispensabile sapere che, per la salute delle nostre cellule e dell'organismo in toto, dobbiamo introdurre con l’alimentazione più potassio rispetto al sodio, cosa che in Occidente raramente avviene.

Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: pensiamo per esempio all’ipertensione, notoriamente correlata con il consumo di alimenti ricchi di sale, ma anche agli effetti meno pericolosi della ritenzione idrica, quali cellulite, gonfiori e aumento di peso. Stimolando i reni a produrre urina, il potassio aiuta l’eliminazione di sodio, favorisce il controllo della pressione arteriosa e svolge parallelamente un'ampia azione depurativa dell’organismo. I cibi ad alto contenuto di potassio sono le banane, le albicocche, i pomodori, le patate, le verdure a foglia verde, la carne di maiale, il pesce e i legumi. Sempre bene ricordare che le verdure vanno consumate crude per evitare che la concentrazione di potassio si riduca e se ne perdano quindi le proprietà benefiche.