21 Febbraio 2012
21:26

Settimana della moda di Londra 2012-2013

Si conclude oggi la London fashion week sulle cui passerelle sono state presentate le collezioni femminili per l’Autunno/Inverno 2012-2013 dei più grandi marchi inglesi tra cui Vivienne Westwood, Burberry Prorsum e Alexander McQueen.
A cura di Marco Casola

Si conclude oggi la settimana della moda londinese nella quale sono state presentate le collezioni donna per la prossima stagione Autunno/Inverno. Tra i marchi, per lo più inglesi, hanno sfilato grandi nomi della moda come Burberry Prorsum, Vivienne Westwood Red Label, Paul Smith, McQ Alexander McQueen, Mulberry e Nicole Farhi. Il caratteristico stile inglese, a metà strada tra un lord ed un punk, è rintracciabile in tutti i modelli che hanno sfilato in passerella. La english fashion ha un mood riconoscibile tra mille, grazie al quale si può riscontrare un netto distacco dalle forme e dai colori della moda americana seppur alcuni elementi comuni possono essere rintracciati. Anche la moda inglese presenta linee minimali, più morbide e meno slim rispetto alle stagioni precedenti, inoltre anche le passerelle londinesi hanno visto protagoniste gonne longuette, scarpe più basse, senza plateaux, e colori scuri, tipicamente invernali, intervallati da bianco, arancio e senape. L'english style per il prossimo autunno è un vero e proprio equilibrio tra l'eleganza anni '50 di Alexander McQueen e la trasgressione post punk di Vivienne Westwood. Quella che segue è una raccolta delle creazioni più rappresentative viste in passerella nell'ultima London fashion week.

Burberry ProrsumIl marchio inglese ha presentato in passerella una collezione in perfetto stile Burberry fatta di fantasie a macro righe e a quadri, spigate e principe di galles. Cappotti e gonne seguono le linee del corpo ma si allargano all'altezza dei fianchi, creando un divertente sbuffo old style. Diversi modelli sono arricchiti con cappello in lana melange e da cintura in pelle con fiocco in vita, portata anche sui cappotti. Anche se per questa collezione vengono utilizzate nuances autunnali, il risultato finale risulta allegro e luminoso grazie al bianco e al senape, utilizato per diversi dettagli, i quali donano brillantezza all'intero outfit.

McQ Alexander McQueen – Spettacolare l'ultima collezione stile fifties della seconda linea di Alexander McQueen. Gli abiti vaporosi, le gonne e i cappotti a campana sono l'ultima tendenza proveniente dalla moda londinese e non solo. Alcuni modelli sono arricchiti da una fantasia floreale in velluto nero mentre altri hanno corpetti aderenti con spalle coperte da velo trasparente decorato. Sotto tutte le gonne strati di tulle assicurano l'effetto vaporoso anni '50.

Mulberry -Il marchio inglese presenta per il prossimo Autunno/Inverno diversi modelli arricchiti da dettagli in pelliccia mentre alcuni capi, come il gilet e il pull smanicato sono interamente realizzati con tipi di pellicce differenti. Le gonne sono longuette, seguono il corpo senza cingerlo troppo. Fantasie optical, millerighe e zigzag, ricoprono diversi capi. Tonalità brillanti di arancio ricoprono interi outfits, dagli abiti agli accessori, è sono l'unica eccezione ad una palette interamente basata su toni scuri. Mulberry propone scarpe con tacco e para uniti, dai colori caldi, mentre realizza una serie di borse in stile etnochic con fantasie rigate.

Nicole Farhi –  La stilista presenta in passerella una collezione che mostra chiaramente i suoi natali francesi dato che si distacca dallo stile proposto dagli altri marchi inglesi. Gli abiti sono molto minimali con l'utilizzo di pochi colori, poche fantasie e soprattutto hanno linee molto morbide e moderne che più si avvicinano allo stile americano visto nell'ultima fashion week newyorchese. Il color senape è ancora una volta protagonista nei tre modelli con camicia, minidress e blusa in seta. Il bianco, il grigio e il color ghiaccio campeggiano sulle linee tonde di abiti, gonne e cappotti a sbuffo sui fianchi.

Paul Smith -Paul Smith fa un grande uso di fantasie rigate e microfantasie tono su tono, lasciando solo pochi capi con fondo unico. Le gonne sono a vita alta, arricciate e più larghe sui fianchi, rigorosamente lunghe fino al ginocchio. I pantaloni sono regular, a metà strada tra slim e large, ed anche in questi casi la vita sale. Bluse e camicie in seta sono molto morbide e ricoperte di fantasie.

Vivienne Westwood Red Label – L'estrosa stilista Vivienne Westwood presenta una collezione in perfetto stile punk inglese fatto di tweed, fantasie pied-de-puole e calzamaglie rosse. Le forme sono destrutturate come per i colli di giacche e cappotti in lana con micro fantasia. Fantasie colorate ricoprono dress leggeri mentre tonalità fredde sono utilizzate per abiti da sera in satin e seta.

Londra ancora una volta conferma il suo stile caratteristico e riconoscibile. Lo stile di un paese dalla lunga tradizione su cui "pesa la Corona" che in un modo o nell'altro influenza l'eleganza dei designers. Quello londinese è un mood "campagnolo" e tradizionale su cui vengono aggiunti elementi innovativi e moderni, gettando sempre un occhio allo stile punk. Dopo  New York, Londra conclude la sua fashion week proponendo le proprie idee creative e le tendenze per la prossima stagione Autunno/Inverno. Le ultime parole spettano alle altre capitali della moda, Milano e Parigi, sulle quali si sposteranno i riflettori nelle prossime settimane.

Milano Moda Uomo A/I 2012/2013 [SETTIMANA DELLA MODA]
Milano Moda Uomo A/I 2012/2013 [SETTIMANA DELLA MODA]
Settimana della moda di Parigi 2012-2013
Settimana della moda di Parigi 2012-2013
Settimana della moda di New York 2012-2013
Settimana della moda di New York 2012-2013
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni