Tra uno shooting fotografico, il set di uno spot e un red carpet le giornate di Paola Turani sono dense di impegni. La modella e influencer tiene i follower costantemente aggiornati sul suo lavoro, che la porta spesso in giro per il mondo. Ma anche la sua vita privata è spesso argomento di foto e Stories, in cui il marito Riccardo Serpellini è grande protagonista. I fan li hanno soprannominati "i Turpella"! Ma in questo quadro idilliaco fatto di viaggi, sfilate e una love story decennale, c'è spazio anche per i problemi e le preoccupazioni che una qualunque donna di 33 anni affronta nel corso della sua vita. Nel suo ultimo post pubblicato su Instagram, infatti, Paola si è messa a nudo rivelando a chi la segue di essere in un momento delicato della sua vita in cui reclama il diritto a non dover per forza apparire una donna invincibile.

Quanto sarebbe bello essere sempre sul pezzo, sempre positivi, sempre sorridenti, sempre al 100%. Invece arriva il momento in cui senti che devi rallentare un attimo, in cui non ti vedi più una sorta di Wonder Woman e devi rimboccarti le maniche per superare periodi difficili, vincere le paure e le ansie. I momenti in cui si è più deboli e vulnerabili purtroppo nella vita capitano, causano una perdita di controllo, ti senti spaesata (soprattutto per chi è spesso rigido con se stesso) e inevitabilmente non riesci più a essere sempre forte, sempre felice, sempre al top, sempre sempre sempre. Ma non deve essere una colpa. Quando subentrano questi momenti è giusto alzare le mani e affrontarli, ammettere le proprie fragilità, mettersi faccia a faccia con le proprie debolezze e i propri limiti cercando di superarli. E se abbiamo voglia di piangere, facciamolo! Va bene sfogarsi, va bene piangere, va bene non essere al 100%, va bene avere bisogno di un abbraccio in più , va bene chiedere aiuto se serve, va bene cercare lo sguardo di conforto della propria amica. Nessuno è invincibile❤️ Questi momenti fanno parte della nostra crescita, è inevitabile. E mi viene da pensare che un percorso più tortuoso sarà sicuramente più difficile da affrontare, ma forse farà apprezzare ancora di più il traguardo e la vittoria finali💪🏼🌈

A post shared by PAOLA TURANI (@paolaturani) on

Il post di Paola Turani

Aver voglia di piangere, sentirsi giù di morale, chiedere aiuto a un'amica non sono cose di cui vergognarsi, perché è normale nella vita affrontare momenti in cui ci si sente più vulnerabili, meno pronti a combattere con la carica di sempre. Sono proprio queste debolezze e fragilità a renderci umani e unici. Consapevole di parlare ogni giorno a una platea social molto ampia e di essere considerata da molte donne un modello positivo, Paola Turani ha voluto condividere un concetto importante e lo ha scritto chiaramente: «Nessuno è invincibile». La modella di Bergamo ha pubblicato una foto che la ritrae insieme all'amica Giulia Valentina (ex fidanzata di Fedez) e ha spiegato di sentire il bisogno di rallentare e di avere accanto le persone davvero care.

Va bene non essere al 100%, va bene avere bisogno di un abbraccio in più, va bene chiedere aiuto se serve, va bene cercare lo sguardo di conforto della propria amica.

La Turani ha ammesso di non vedersi più come una specie di Wonder Woman, un'ammissione difficile da fare per una come lei, tendenzialmente rigida con sé stessa e abituata ad avere il controllo. Anche se non si sente felice e al top non si sente in colpa per questo, ma ha intenzione di rimboccarsi le maniche per affrontare il percorso tortuoso che ha davanti, certa che in questo modo potrà apprezzare di più il momento in cui ritroverà il sorriso.