L'orticaria si presenta con macchie rosse, dette pomfi, che provocano un forte prurito e che possono manifestarsi localmente o su tutto il corpo in seguito ad allergie alimentari, all'assunzione di determinati farmaci, all'inalazione di sostanze chimiche o dopo la puntura di insetti, ma spesso ad incidere è anche lo stress. L'orticaria tende a regredire entro 24 ore ma può anche diventare cronica.

La prima cosa da fare sarebbe rivolgersi al medico per valutare l'entità del disturbo ma, nei casi meno gravi, o per cominciare ad alleviare i sintomi, si può ricorrere a degli efficaci rimedi naturali contro l'orticaria utilizzando dei prodotti facili da reperire e che ci permetteranno di avere un immediato benessere, senza l'utilizzo di antistaminici.

Cause e sintomi dell'orticaria

A soffrire di orticaria almeno una volta nella vita è circa il 20% della popolazione: a volte dura solo poche ore ma, in alcuni casi, può durare fino a sei settimane. A volte passa completamente ma altre volte può ritornare dopo mesi o anni. Quando l'orticaria dura meno di sei settimana si definisce acuta mentre, quando supera tale periodo parliamo di orticaria cronica. Ma scopriamone cause e sintomi

L'orticaria è una reazione allergica ma a scatenarla possono essere cause diverse, le più comuni sono: alimenti, farmaci, punture o morsi di insetti. Esistono però forme di orticaria che possono peggiorare in alcuni casi come: sforzi fisici, sbalzi di temperatura, febbre alta, stress, ipertiroidismo, inoltre può esserci un peggioramento anche nel periodo premestruale.

I sintomi dell'orticaria sono prurito e gonfiore associati alla comparsa di piccole macchie rosse sulla pelle che vengono definite pomfi, a cui possono accompagnarsi piccole lesioni della pelle.

I rimedi naturali per curare l'orticaria in casa

La cura più utilizzata per l'orticaria è quella a base di antistaminici, che vengono utilizzati come cura soprattutto quando la reazione allergica dura più di sei settimane. Ci sono però anche molti rimedi naturali per curare l'orticaria: aiutano a ridurre da subito il prurito alleviando anche altri sintomi come bruciore, rossore e irritazione. Vediamo quali sono.

Per il bagno

Alcuni rimedi naturali contro l'orticaria si utilizzano aggiungendoli all'acqua prima di fare il bagno e provocano un immediato sollievo. Ecco i più efficaci.

Farina di avena: un rimedio casalingo efficace contro l'orticaria è la farina di avena. Riempite la vasca con acqua calda e versateci 3 tazze di farina di avena, una volta immersi la farina creerà una patina sulla pelle che calmerà subito l'irritazione e il prurito, oltre ad idratare la pelle. Potete ripeterlo anche tre volte al giorno.

Bicarbonato: anche questo rimedio è ottimo contro l'orticaria, vi basterà riempire la vasca con mezza scatola di bicarbonato di sodio e mezza tazza di farina di avena. Immergetevi in acqua, oppure immergete solo la zona interessata, e dopo pochi minuti avvertirete un immediato sollievo. Aspettate fino a che prurito e bruciore non saranno passati.

Da applicare

Altri rimedi invece si applicano direttamente sulla pelle sia per calmare il prurito che per ridurre rossore e gonfiore.

Impacchi freddi: la prima cosa da fare per calmare il prurito da orticaria, soprattutto se non si hanno a disposizione altri rimedi, sono degli impacchi freddi per una immediata sensazione di benessere. Immergete una pezza di cotone in acqua fredda, strizzatela e appoggiatela sulla zona interessata per almeno un quarto d'ora. Potete poi immergerla di nuovo in acqua e riapplicarla. Potete realizzare questo impacco anche con il latte: bagnate un panno di cotone nel latte freddo e applicatelo sulla zona interessata per almeno 15 minuti.

Impacco di ananas: l'ananas contiene bromelina, un enzima che è in grado di ridurre il gonfiore provocato dall'orticaria. Schiacciate alcune fette d'ananas e mettetele in un panno di cotone, che appoggerete poi sulla zona interessata.  Potete riporlo poi in frigo e riutilizzarlo, cambiando però l'ananas ogni 24 ore.

Oli essenziali: tra gli oli essenziali più efficaci contro l'orticaria potete provare: camomilla, sandalo, lavanda o melissa. Questo oli calmano immediatamente i sintomi dell'orticaria. Diluite tre gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio naturale, ad esempio olio di mandorle dolci, e spalmatelo sulle zone interessate per un immediato sollievo. Anche l'olio essenziale di calendula è molto efficace grazie al contenuto di quercitina, elemento che svolge un'azione antistaminica naturale.

Gel di aloe vera: anche in questo caso si tratta di un rimedio che allevierà subito prurito e bruciore provocati dall'orticaria. Il gel di aloe vera idrata e ammorbidisce la pelle, in più la rinfresca e svolge un'azione antinfiammatoria. Applicate il gel sulla pelle che creerà anche una pellicola protettiva molto utile per prevenire l'orticaria dovuta ad agenti atmosferici.

Menta: questo rimedio contro l'orticaria può essere utilizzato sia sotto forma di olio che di foglie fresche. Se avete l'olio di menta spalmatelo sulla pelle, oppure fatene dei cubetti di ghiaccio da applicare sulla zona interessata. Se avete le foglie di menta schiacciatele e fatele bollire per almeno cinque minuti, poi lasciate raffreddare. Dopo mettetele su un vassoio su cui verserete del ghiaccio e mettete tutto nel freezer. Infine applicate i cubetti di menta e ghiaccio sulla pelle per un immediato sollievo.

Da bere

Ci sono poi dei rimedi naturali da assumere sotto forma di tisana o macerato glicerico, ottimi rimedi antiallergici ma che, in alcuni casi, aiutano anche a ridurre lo stress, una delle cause dell'orticaria.

Ortica: per alleviare i sintomi dell'orticaria possiamo anche ricorrere a tisane che calmeranno il prurito. Una delle più efficaci è quella all'ortica. Lasciate in infusione per dieci minuti un cucchiaio di foglie secche in mezzo litro di acqua calda, filtrate e bevete. Potete berne fino a due tazze al giorno.

Ribes nero: nel caso del ribes nero possiamo fare ricorso al suo macerato glicerico che riesce a fungere da antistaminico naturale. Bevetelo per un mese una volta al giorno, meglio al mattino, aggiungendo 50 gocce in poca acqua.

Liquirizia: la liquirizia, agisce come un prodotto al cortisolo, ed è un ottimo rimedio antiallergico. Per combattere il prurito da orticaria potete preparare un decotto aggiungendo a mezzo litro di acqua una radice secca di liquirizia: fate bollite per cinque minuti, filtrate e bevete. Potete anche assumere 30 gocce di tintura madre, fino a tre volte al giorno.

Tisane rilassanti: considerando che ad originare l'orticaria può essere anche un forte stress, le tisane rilassanti possono essere un valido aiuto, da preferire quelle a base di melissa, camomilla, passiflora e valeriana.

Omeopatici 

Per calmare i sintomi dell'orticaria possiamo anche affidarci all'omeopatia per curarla sempre in modo naturale ma in modo più specifico. Fatevi consigliare dall'omeopata per dosi più precise.

Histaminum 30 CH: è il rimedio base contro l'orticaria da assumere nelle dosi di tre granuli per tre volte al giorno da sciogliere sotto la lingua, a cui poi abbinare altri rimedi in base ai sintomi.

Apis 15 CH: da assumere nel caso i pomfi sono gonfi e provocano molto prurito, e se si prova sollievo con il freddo. Prendetene tre granuli tre volte al giorno.

Ignatia 9 CH: utile in caso di orticaria da stress. Da assumere nelle dosi di tre granuli per due volte al giorno.

Urtica urens, 5 CH: da utilizzare quando l'orticaria procura intenso prurito e bruciore che peggiorano con l'acqua fredda. Tre granuli per tre volte al giorno.

Consigli utili in caso di orticaria

Vediamo ora alcuni consigli utili da seguire per prevenire l'orticaria e alleviarne i sintomi.

  • Alimentazione: è una delle prime cause di orticaria, è quindi importante individuare subito a quale alimento possiamo essere allergici o intolleranti. Quelli che di solito inducono queste reazioni sono quelli che rilasciano istamina: noci, arachidi, latticini, fragole, uova, pomodoro, cioccolato, insaccati, frutti di mare e crostacei. Bisogna fare attenzione anche agli additivi contenuti nei prodotti confezionati, preferendo per la propria dieta alimenti freschi.
  • Indossate abiti leggeri e morbidi: meglio se sono anche ampi e di cotone o in fibre naturali, in quanto l'orticaria potrebbe anche essere causata da un'irritazione della pelle dovuta ad abiti che non la lasciano respirare.
  • Cercate di ridurre lo stress: spesso anche situazioni di forte tensione psicologica possono provocare l'orticaria. Come rimedio naturale alternativo potete quindi praticare tecniche di rilassamento come la meditazione, lo yoga e una regolare attività fisica, ma anche esercizi di respirazione.