Quando il nostro corpo si trova a contatto con un allergene il nostro organismo produce una proteina: l‘istamina; ci ritroviamo così con tutte le reazioni tipiche dell'allergia: occhi arrossati e che prudono, naso che cola e eritemi. I sintomi dell'allergia non vanno mai sottovalutati e può essere opportuno, se il medico lo consiglia, anche sottoporsi a test allergologici, in modo da individuare l'allergene responsabile e agire con efficaci. Di solito, in questi casi, vengono somministrati farmaci antistaminici che contrastano un po' tutti i sintomi dell'allergia (rinite, prurito, eczema).

Ma, forse non tutti sanno che, per prevenire questi fastidiosi sintomi, vengono in nostro aiuto gli antistaminici naturali, quegli alimenti che aiutano a ridurre il rilascio di istamina da parte del corpo; sono privi di controindicazioni, come la fastidiosa sonnolenza tipica di molti farmaci contro l'allergia, ma devono essere utilizzati con un certo anticipo, devono svolgere cioè un'azione preventiva. Vediamo allora quali sono gli antistaminici naturali più efficaci per prevenire e curare i sintomi dell'allergia.

Antistaminici naturali: quali sono e come utilizzarli

Ecco allora quali sono gli alimenti, le vitamine e i rimedi fitoterapici che possiamo utilizzare come antistaminici naturali, utili sia a contrastare l'allergia in atto che a prevenirla.

Ribes nero

Il ribes è uno dei rimedi naturali dagli effetti antistaminici più efficaci, aiuta a prevenire e a combattere i più fastidiosi sintomi dell'allergia agendo sia come antistaminico che come cortison like, cioè come un cortisonico. Va assunto in gocce già dal mese di gennaio, come preventivo. È utile anche nella fase acuta dell'allergia, anche quella da acari, dell'asma abbinato ai farmaci tradizionali oppure per rafforzare il sistema immunitario. È adatto anche in caso di allergia alle graminacee, inoltre il ribes nigrum può essere assunto anche come antistaminico naturale per bambini dai tre anni in sù, sempre rispettando la posologia indicata in base al peso.

Vitamina C

Anche la vitamina C riesce a ridurre il rilascio di istamina quando l'organismo viene a contatto con gli allergeni. Assunta attraverso la frutta o gli integratori rinforza anche il sistema immunitario, inoltre, la vitamina C migliora il microcircolo aiutando così chi soffre di vasodilatazione che può verificarsi durante l'allergia. Utile anche per combattere l'allergia da acari, così come il ribes nero.

Aloe vera e curcuma

Sono ottimi rimedi soprattutto in caso di prurito dovuto a orticaria o dermatite. L'aloe vera allevia il prurito facilitando la guarigione mentre, la curcuma, oltre ad essere un antistaminico naturale è un antiossidante per l'orticaria e per tutte le malattie infiammatorie della pelle come dermatite e eritema solare.

Tè verde

Questa bevanda dalle tante proprietà benefiche oltre a stimolare la diuresi, combattere la cellulite e prevenire l'invecchiamento, è anche un antistaminico naturale. Riesce a ridurre il rilascio di istamine grazie alle catechine e alla quercitina, antiossidanti a cui sono state riconosciute proprietà antistaminiche. Il consiglio è quello di berne 3 tazze al giorno senza zucchero.

Ortica

L'ortica può essere assunta come antistaminico naturale sotto forma di decotto. Versate un litro di acqua in una pentola e aggiungeteci 30 grammi di foglie di ortica fresca, fatele bollire per venti minuti. Lasciate intiepidire e poi filtrate. È ottimo per alleviare il prurito. Potete berne fino a tre tazze al giorno.

Basilico

Il basilico può essere utilizzato come antistaminico naturale sotto forma di infuso da applicare sulla pelle direttamente sulle eruzioni cutanee provocate dall'allergia. Per ogni litro di acqua utilizzate 30 grammi di foglie essiccate, lasciatele in immersione in acqua molto calda, aspettate che si raffreddi e poi applicate l'infuso aiutandovi con un panno di cotone.

Rooibos

Anche in questo caso parliamo di una bevanda che può essere utilizzata come efficace antistaminico naturale. Il roobois è simile al tè rosso, non contiene sostanze eccitanti e può essere assunto anche dai bambini e in caso di ipertensione. Anche il rooibos va consumato bevendone fino a tre tazze al giorno.

Camomilla

Anche la camomilla è un ottimo antistaminico naturale, potete prepararvi una tisana al giorno con l'aggiunta di un po' di miele. Inoltre potete utilizzarla anche come impacco quando l'allergia infiamma e arrossa gli occhi: aggiungete 3 gocce di olio essenziale di camomilla a mezzo litro di acqua, imbevete dei dischetti di cotone e applicate sugli occhi per almeno 10 minuti.

Zenzero

Lo zenzero è utile soprattutto in caso di rinite, causata da un'allergene che provoca un raffreddore che può durare anche settimane. Lo zenzero, fungendo da antistaminico naturale, riduce notevolmente il fastidio dovuto al naso intasato, attenuando l'infiammazione facilitando la respirazione.

Aceto di mele

L'aceto di mele è uno dei rimedi della nonna più utilizzati, inoltre aiuta a depurarsi e a dimagrire. Oltre a ciò è anche un antistaminico naturale utile soprattutto come preventivo. Assumetelo quindi già qualche mese prima della primavera. Come prenderlo: diluite in un bicchiere d'acqua 3 cucchiai di aceto di mele e bevetene 3 bicchieri al giorno.

Come prevenire l'allergia di stagione a tavola

Per prevenire l'allergia di stagione, oltre agli antistaminici naturali, è importante sapere quali sono i cibi che potrebbero scatenare allergie incrociate: un'allergia doppia andrebbe infatti ad amplificare i sintomi della normale allergia. Ma è importante anche conoscere gli alimenti che possiamo introdurre nella nostra dieta così da consumare gli antistaminici naturali già a tavola, ogni giorno.

Cibi da evitare

  • Pomodori: chi è allergico deve fare attenzione a questo alimento che contiene istamina, il neurotrasmettitore che dà il via all'allergia. È da evitare soprattutto se si è allergici alle graminacee e alle cucurbitacee.
  • Kiwi: nei periodi di allergie stagionali può capitare che dopo aver mangiato un kiwi, e in alcuni soggetti anche un agrume, si avverta del pizzicore sulle labbra o sulla lingua, fino alla comparsa di orticaria. Questo tipo di doppia allergia di solito si scatena in chi soffre di allergia alle graminacee, alla betulla e al nocciolo.
  • Sedano e finocchi: sono ortaggi che possono amplificare i sintomi dell'allergia. Possono dare problemi soprattutto a chi soffre di allergia a: betulla, asteracee, ambrosia e nocciolo.
  • Banana e frutta secca: la frutta secca può causare spesso allergie di tipo alimentare e può far sviluppare allergie crociate soprattutto in che è allergico alle parietarie e alle betulle. La banana, invece, è un frutto che rilascia istamina e che può quindi aumentare i sintomi di allergia.

Dieta a base di antistaminici naturali

Ci sono alimenti che possono invece aiutarci e prevenire le allergie, cibi che possiamo inserire nella nostra dieta. Ecco come.

  • Colazione: chi ama la colazione salata può concedersi una frittata con uova di quaglia, molto utili soprattutto se si è allergici alle graminacee, con l'aggiunta di rosmarino. Chi invece preferisce la colazione dolce può scegliere un succo di arancia, fette biscottate integrali e marmellata di ribes, alimenti ricchi di vitamina C, potente antistaminico naturale.
  • Pranzo: preferite il riso alla pasta e preparatelo con broccoli, rucola, bietola, cicoria, che contengono vitamina C ma anche quercitina, sostanza che previene le reazioni allergiche. Anche l'aglio e la cipolla vanno bene, soprattutto per chi soffre di rinite o asma.
  • Spuntino/Merenda: come spuntino di metà mattina potete scegliere dell'uva , molto utile in caso di asma, oppure una mela o un'arancia, ottimi per chi è allergico al polline, ma anche una carota cruda, indicata per chi soffre di raffreddore da fieno. Come merenda, nel pomeriggio, potete anche concedervi una tazza di tè verde o un pezzetto di cioccolato fondente.
  • Cena: per la cena preferite il pesce: salmone, sgombro, pesce spada, alimenti perfetti contro l'allergia, in quanto ricchi di Omega 3 che riescono a ridurre le allergie grazie alla loro azione antinfiammatoria. Abbinatelo a verdure a foglia verde e ai capperi che, oltre a donare gusto al pesce, sono ottimi antistaminici naturali.