Ornella Vanoni torna sul palco di Sanremo: questa sera, sabato 6 marzo, duetterà con Francesco Gabbani sul brano "Un sorriso dentro al pianto". Classe 1934, la cantante milanese vanta mezzo secolo di carriera nell'industria musicale con collaborazioni eccellenti, da Gino Paoli a Pacifico. Grintosa e spiritosa, la cantante è pronta a tornare sul palco dell'Ariston dopo aver sconfitto il Covid. La sua voce e la sua capigliatura riccia negli anni sono rimaste le stesse, ma il suo aspetto è cambiato notevolmente, com'è normale che sia quando si arriva a 86 anni. Lo scorrere del tempo ha avuto il suo effetto naturale sul viso, ma negli anni si sono rincorse voci di ritocchini estetici, mai confermati dalla Vanoni. Ecco com'era la cantante ai suoi esordi.

Ornella Vanoni da giovane, com'era la cantante agli esordi

Il primo amore di Ornella Vanoni non è stata la musica leggera ma il teatro, dove ha esordito negli anni Cinquanta: all'epoca era una ragazza snella con un fisico tornito e i capelli cotonati come voleva la moda degli anni Sessanta. Nelle foto di quel periodo vediamo sempre sorridente con le labbra naturalmente carnose e i capelli lisci: bellissima ma anche estremamente timida, come ha raccontato in numerose interviste. Da piccola soffriva di acne e non avrebbe mai calcato il palcoscenico se non fosse stato per un'amica di famiglia, che la spinse a sfruttare quella voce così peculiare che è diventata il suo marchio di fabbrica.

Ornella Vanoni nel 1967
in foto: Ornella Vanoni nel 1967

I suoi ricci rossi sono la sua firma inconfondibile, il "signature look". Da giovane però prediligeva look con onde più morbide o con i capelli lisci. Siamo abituati a vedere la Vanoni con i capelli rossi, ma in realtà da giovane ha portato i capelli scuri, più vicini al suo colore naturale: nelle foto degli anni Sessanta è irriconoscibile con la chioma bruna cotonata con le punte all'insù.

Ornella Vanoni con il figlio Cristiano nel 1962
in foto: Ornella Vanoni con il figlio Cristiano nel 1962

L'evoluzione di stile di Ornella Vanoni

Man mano che la Vanoni si faceva un nome come "signora della canzone italiana", il suo stile diventava sempre più raffinato. Era amica dello stilista Gianni Versace, che si occupava del suo look: la cantane milanese non aveva paura di osare con scollature, abiti corti e trasparenze.

Amante dei completi maschili e dei tailleur giacca pantalone, il suo stile è sempre rimasto essenziale: il pezzo ricorrente sono i pantaloni che esaltano le gambe ancora snelle nonostante l'età, a cui abbina camicie dal taglio sartoriale, blazer o bluse colorate. Anche superati gli Ottanta non si è negata qualche scollatura un po' più profonda, sempre con eleganza: come le camicie con il taglio a barchetta che lasciavano scoperte le spalle. Raramente l'abbiamo vista con un abito lungo, ma lo scorso anno sul palco dell'Ariston ha stupito tutti in blue jeans: la grande personalità della Vanoni non viene mai meno, anzi cresce ogni anno che passa.

Ornella Vanoni nel 2017 in un completo bianco monopetto
in foto: Ornella Vanoni nel 2017 in un completo bianco monopetto