Tra qualche giorno i vicoli di Napoli si trasformeranno in vere e proprie passerelle, invasi da uno degli eventi più attesi dell’anno, la presentazione delle collezioni di Alta Moda della Maison Dolce&Gabbana, che si terrà dal 7 al 10 luglio nei luoghi più belli e caratteristici della città, da Spaccanapoli a Castel dell'Ovo, fino ad arrivare a Palazzo Donn'Anna. Dopo che i modelli del brand hanno posato per la nuova campagna pubblicitaria proprio nel cuore della città partenopea, fianco a fianco con i suoi cittadini, è arrivato il momento di pensare al “compleanno” della casa di moda.

Negli ultimi giorni, per celebrare l'evento e per rendere ancora più intensa l'attesa, le strade napoletane si stanno riempendo di opere d’arte ispirate al mondo della moda e dello spettacolo. A realizzarle, l’artista Roxy in the box, che ha dipinto i muri dei vicoli del centro con opere di street art che raffigurano alcune delle celebrità che hanno lavorato per gli stilisti siciliani. Al motto di “Aspettando Dolce&Gabbana a Napoli”, ha ritratto Monica Bellucci che fa la raccolta differenziata e Naomi Campbell che tiene tra le mani una scopa come una vera e propria massaia. Una delle opere più iconiche dell’artista è quella che raffigura Sophia Loren e Madonna come delle venditrici ambulanti con tanto di “sponsor” sul muro che dice: “Da Sofia e Veronica tutto a 50 cent”.

Chi è Roxy in the box, l'artista dei graffiti napoletani?

Roxy in the box sa bene cosa significa essere napoletani, ha studiato presso l’istituto d’arte Filippo Palizzi di Napoli, si è poi specializzata in affresco presso l’istituto edile la Dozza di Bologna, ma è nella città partenopea che ha affondato le sue radici. Il suo intento è mostrare la vitalità e il dolore, le contraddizioni che da sempre hanno caratterizzato Napoli, senza dimenticare di indagare, colpire e schernire la società contemporanea.

Le sue opere d'arte mostrano con una sincerità quasi brutale quello che sarebbe successo se celebrità di fama internazionale fossero nate a Napoli e non avessero avuto fortuna nel mondo dello spettacolo. Per molti sembreranno solo delle immagini pop, caricate di simboli folcloristici, ma i napoletani sanno bene che sono proprio delle scene simili a rendere davvero unica la loro città.